lunedí, 19 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nautica    fincantieri    mini transat    invernali    turismo    suzuki    j24    volvo ocean race    soldini    invernale    orc    kitesurf e windsurf    nauticsud    regate    vela    x-yachts   

GC32

Argo si aggiudica la giornata di ieri ma Mamma Aiuto! allunga

argo si aggiudica la giornata di ieri ma mamma aiuto allunga
redazione

Ci è voluta pazienza, l'attesa è stata lunga ma alla fine ne è valsa la pena e la flotta dei GC32 Racing Tour ha potuto portare a termine ben quattro regate nella seconda giornata della 36 Copa del Rey MAPFRE. E' stata anche la giornata che ha premiato i team con armatori/timonieri, che ora occupano le prime posizioni della classifica provvisoria.
Dopo una partenza opaca ieri, il team vincitore della GC32 Villasimius Cup, lo statunitense Jason Carroll si è preso una bella rivincita ieri. In condizioni di vento che hanno permesso ai catamarani di volare, Argo ha dato il meglio ottenendo tre vittorie consecutive come se corresse una gara a parte. Un quinto posto nell'ultima prova di giornata ha fatto comunque felice lo skipper americano. “Ieri ero un po' abbattuto, dopo le regate. Ieri mi sentito molto meglio.”
Ha forse cambiato qualcosa nella prima colazione? “Ho cambiato la mia routine. Non sono andato a fare il mio giro in bicicletta, ieri sera ho fumato un sigaro e ho bevuto del rum, penso sia quello il segreto!” Scherza Carroll. Che di certo ieri era più rilassato ma anche più allenato grazie anche al lavoro del nuovo coach, l'olimpionico e timoniere di Coppa America Rod Davis. “Ieri ci è sembrato di essere sempre alla rincorsa di noi stessi. Credo che oggi fossimo più coscienti di quel che stava accadendo sul campo di regata, ed eravamo sempre abbastanza in anticipo, pianificando bene le manovre e navigando anche bene.”
Compreso scegliere il alto sinistro del campo. In tutte e quattro le partenze Argo ha scelto di partire in boa. La prestazione odierna spinge il team americano in alto nella classifica generale provvisoria ma, tuttavia, a dieci punti di distanza dal leader. Perché oggi una prestazione di assoluto livello è stata anche quella del team giapponese Mamma Aiuto! Se Argo ha monopolizzato la prima posizione l'equipaggio guidato da Naofumi Kamei è sempre salito sul podio, ottenendo sempre dei secondi e dei terzi posti. ’
“Siamo stati molto continui” ha detto il tattico ed esperto locale Manu Weiller. “Abbiamo quasi buttato via tutto nella terza prova, ma nell'ultima poppa siamo riusciti a recuperare un sacco di posizioni. Siamo partiti bene e la nostra tattica conservativa ha pagato. Siamo molto felici! E stiamo navigando bene.”
Mamma Aiuto! ha un equipaggio molto forte, tra cui spicca Federico Sampei (che ha anche fatto parte del team giapponese Red Bull Youth America’s Cup), a una delle ragioni del successo di oggi è senza dubbio la presenza a bordo di Weiller, che conosce alla perfezione le acque di Palma. Con la sua consueta modestia dice. “Non ho bisogno di vedere cosa succede a bordo, i ragazzi fanno la loro parte e migliorano a ogni regata.” Lo spagnolo ha voluto anche congratularsi con il comitato di regata, guidato da Bill O’Hara: “Bill è stato paziente e ha aspettato che entrasse il vento giusto. E' stata la cosa migliore che potesse fare.”
Il sorriso più ampio, comunque, alla fine delle regate di ieri era quello sul volto di Pierre Casiraghi, lo skipper di Malizia – Yacht Club de Monaco che si è aggiudicato l'ultima prova. “E' stato frustrante, siamo partiti sempre male, in ritardo e abbiamo preso delle penalità. Poi finalmente siamo riusciti a fare una buona partenza e abbiamo navigato bene. Abbiamo virato prima di Argo, che sembrava in testa, siamo entrati nell'aria pulita e ci siamo rimasti. Il risultato ci fa bene al morale e poi è bello vedere che tre dei cinque team di testa sono non professionisti.” La barca monegasca, dopo una serie di partenze non brillanti, ha deciso di stare in boa con Argo. Una decisione che ha pagato decisamente.
Ieri il vento era più leggero di ieri per i due round dell'ANONIMO Speed Challenge e quindi il francese Erik Maris su Zoulou ha mantenuto la migliore velocità media di 21,78 nodi, fatta registrare ieri. La migliore di ieri è stata quella di ARMIN STROM Sailing Team Flavio Marazzi, con un misero 13,99.
Le regate riprendono oggi, a partire la 13, tempo permettendo.


04/08/2017 10:07:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Bruno Bozzetto, la Rete ti ama!

Dal 1 Settembre 2017 al 13 Febbraio 2018 sono stati pubblicati circa 600 articoli online che citano il papà del Signor Rossi, e hanno raccolto oltre 150.000 azioni di engagement (Fonte dati: BauciWeb)

Giovanni Soldini e Maserati: ancora 2700 miglia per Londra

Dopo aver lottato due giorni per superare una depressione tropicale, questa notte poco prima dell’alba, il trimarano italiano è entrato nella fascia degli alisei da Nord Est, sinonimi di venti costanti

Stati Uniti e Russia si impongono nel fine settimana di regate Melges 20

Il campione del Mondo Pacific Yankee conquista la prima tappa Melges 20 World League a Miami

Bper Banca Crotone International Carnival Race 2018

Le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill;

Invernale Riva di Traiano: una giornata che vale doppio

Disputate due prove che rimettono in linea il numero di regate disputate. Nei "per 2" testata l'innovativa formula "Finish&Go"

Undicesima Regata all'Invernale del Circeo

In IRC 1 primo Cavallo Pazzo l'X35 di Enrico Danielli, secondo Twins dei fratelli Gemini, terzo Tityre di Borsò. In IRC2 primo primo VIS IOVIS di Magliozzi, secondo Gunboat Rangiriri di Masucci, terzo Loucura di Gagliardi

Nautica: Ice si prepara a lanciare il nuovissimo Icecat 61

Il carattere sportivo dell'ICECAT 61 è facilmente percepibile dall'ampio uso del carbonio, che viene infuso con resina epossidica della miglior qualità col sistema del sottovuoto per scafo, coperta e paratie

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Velista dell'Anno FIV, ecco tutti i finalisti

I nomi e le schede dei finalisti del Velista dell'Anno FIV. La premiazione a Roma, Villa Miani, il 12 marzo p.v., preceduta da una tavola rotonda dedicata all'America's Cup

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci