lunedí, 18 giugno 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gc32    extreme sailing series    vele d'epoca    press    volvo ocean race    circoli velici    optimist    j70    giraglia rolex cup    mini 650    ucina    regate   

NAUTICA

Arcadia Yachts venduta unità 12 del A85 a un cliente britannico

arcadia yachts venduta unit 224 12 del a85 un cliente britannico
redazione

Ci sono yacht che rimangono all’avanguardia anche anni dopo la loro prima apparizione sul mercato. È esattamente il caso dell’ARCADIA A85, il capostipite dell’intera produzione del cantiere italiano, che sette anni fa è stato capace di rompere gli schemi, diventando in breve tempo un vero punto di riferimento, così attuale ancora oggi che diverse nuove costruzioni sono chiaramente ispirate al 26 metri ARCADIA YACHTS.
A conferma di quanto detto, ARCADIA è felice di annunciare la vendita a un armatore britannico dello scafo numero 12 dell’A85: un numero importante, perché dimostra che a sette anni dalla prima presentazione, sono ben due le unità A85 che ogni anno vengono vendute in tutto il mondo. Proprio l’internazionalità è uno dei punti di forza del brand: la quasi totalità dei suoi modelli è stata infatti scelta da armatori stranieri, dimostrando come le peculiarità dei modelli ARCADIA YACHTS siano apprezzate ovunque.
La solidità del cantiere permette inoltre agli armatori di attendere pochissimo per la consegna del proprio yacht. Ne è un perfetto esempio proprio questo scafo numero 12 dell’A85: ARCADIA YACHTS, forte delle trattative in atto, aveva infatti già messo in produzione una nuova unità e i tempi di consegna si riducono così a poco più di quattro mesi dalla data dell’ordine.\COSA RENDE UNICO L’A85
L’uomo e il suo rapporto con la natura circostante, ma anche la convivialità degli ambienti, sono da sempre al centro del progetto ARCADIA. Basta osservare l’A85 per rendersene conto. Il suo design riflette uno stile semplice e sobrio, con un mix armonioso tra le aree interne ed esterne. Gli spazi chiusi scompaiono per assimilarsi alla natura circostante.
Il design lineare della sovrastruttura e la linea verticale della prua consentono un ottimale utilizzo di ogni singolo spazio disponibile sia all'interno, sia all'esterno, come dimostra l'ampiezza dell'area living sul main deck, nettamente superiore rispetto alle altre imbarcazioni della stessa dimensione con circa 100 metri quadri di superficie conviviale.
Il salone principale dell'A85S è molto intimo e propone un tavolo capace di ospitare fino a otto persone, posizionato nella sezione prodiera, così da poter essere servito direttamente dalla cucina grazie a un’apertura movimentabile.
Il luminoso jardin d’hiver conduce allo spazioso aft-deck lounge, il cui pozzetto accoglie un secondo tavolo perfetto per pranzi e cene en plain air, nonché un'ampia zona prendisole, ideale per consentire all’armatore e ai suoi ospiti di godere pienamente del mare circostante.
Il ponte inferiore dispone di quattro cabine, dove spicca indubbiamente quella armatoriale posizionata a centro nave e che si sviluppa su una superficie di ben 32 metri quadri e gode di un bagno impareggiabile, dotato di una grande zona wellness. A prua troviamo la spaziosa cabina VIP, con letto matrimoniale e spogliatoio. Infine, ecco altre due cabine doppie con letti gemelli. Gli alloggi per i 4 membri dell’equipaggio sono invece posizionati a prua.Tra i punti di forza dell’A85 spicca il limitato consumo di carburante, inferiore anche del 30-50% rispetto a quelli di yacht semidislocanti di dimensioni analoghe, così come i relativi costi di gestione. Un risultato ottenuto grazie allo scafo semi-planante di tipo NPL, così nominato dopo numerosi test condotti al National Physical Laboratory d'Inghilterra per determinare la miglior forma per lo scafo e il miglior rapporto lunghezza-baglio in termini di efficienza idrodinamica. L’unione tra  questo avanzato scafo e la sovrastruttura ARCADIA YACHTS, sinonimo di leggerezza, ha permesso di ottenere prestazioni efficienti pur con una potenza limitata, e limitando in questo modo anche i costi.
L’A85 monta due propulsori MAN diesel da 730hp ognuno che assicurano una velocità massima di 18 nodi e quella di crociera di 16 nodi nel comfort più totale. La sala macchina infatti è coibentata con soluzioni fonoassorbenti multistrato e progettata con scarichi silenziati per ridurre al minimo la rumorosità percepita dagli ospiti. Nell’aft-deck dell’A85 queste soluzioni hanno fatto registrare una rumorosità di soli 70 db a 12 nodi, leggermente superiore al brusio di un salone affollato. Rimanendo in tema di comfort acustico, per garantire la massima privacy e insonorizzazione, le paratie interne sono costruite con apposite soluzioni fonoassorbenti: pannelli in compensato marino Okoumé inserito con struttura reticolare a cella piena, costituita da sfogliato di Okoumé e schiuma estrusa di polistirene.
Lo stretto rapporto e l’attenzione all’ambiente, parte integrante della filosofia ARCADIA YACHTS, viene evidenziata dagli oltre 40 metri quadri di pannelli solari integrati nella sovrastruttura, che permettono di sviluppare circa 4,5 kW, sufficienti per alimentare le principali utenze di bordo ottenendo al contempo un notevole risparmio di gasolio, inquinamento ridotto e più comfort a bordo grazie a una sostanziale diminuzione del rumore, delle vibrazioni e nessuna emissione di gas.


13/07/2017 19:20:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tutti i vincitori della Giraglia 2018

La regata si è dunque chiusa questa mattina con il tempo limite delle 11 del mattino e la premiazione nel villaggio allestito per i regatanti nei piazzali della sede dello Yacht Club Italiano

Record di iscritti alla 30+Trenta Fiumicino Riva di Traiano

Come nelle precedenti edizioni la manifestazione ha riscosso un grande interesse da parte dei Armatori, confermato quest’anno dalle 45 imbarcazioni iscritte con Armatori sia locali e sia provenienti da altri porti

Giancarlo Pedote "vede" il Vendée Globe

Giancarlo Pedote entrerà nella Classe IMOCA nella stagione 2019, quando potrà recuperare la barca che gli sarà assegnata, oggi condotta da Yann Elies

Campionato italiano di vela d’altura, Ischia pronta ad accogliere i velisti

Appuntamento dal 19 al 23 giugno con un evento che unisce sport e mondanità, spettacoli e serate di gala

Volvo Ocean Race: Team Brunel vince a Göteborg

Team Brunel, guidato dallo skipper olandese Bouwe Bekking e con il velista italiano Alberto Bolzan, si è aggiudicato la decima tappa della Volvo Ocean Race in un finale ad alta tensione battendo gli spagnoli di MAPFRE

Rolex Giraglia: Eolo capriccioso nel golfo di Saint Tropez

Una giornata insolitamente grigia e dalle condizioni instabili, non ha consentito alle barche della Rolex Giraglia di terminare le regate ad esclusione dei Wally 100

Argentario Sailing Week & Panerai Classic Yacht Challenge, prime regate

Sole, vento forte, lampi e pioggia e mare formato hanno accompagnato i 40 yacht a vela classici e d’epoca provenienti da 11 nazioni

La “100Vele” raddoppia: all’evento di altura si affianca un percorso dedicato alle derive

La manifestazione prende il via il 24 giugno dal Pontile di Ostia: crew party e premiazione finale al Porto Turistico di Roma

A Torbole la 3^ tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport si tinge d’Argento

538 i pre-iscritti provenienti da 7 nazioni: un evento Internazionale di livello, e un’occasione per confrontarsi in una regata “open” con i timonieri più quotati del momento tra cui il Campione del mondo in carica Marco Gradoni

Volvo Ocean Race: Dongfeng Race Team guida la flotta oltre il Fastnet

I leader della classifica generale della Volvo Ocean Race, i franco/cinesi di Dongfeng Race Team, hanno guidato la flotta oltre la famosa roccia del Fastnet in prossimità della punta meridionale dell’Irlanda

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci