sabato, 24 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    reale yacht club canottieri savoia    pesca    marevivo    cala de medici    ferreti group   

NAUTICA

Arcadia Yachts venduta unità 12 del A85 a un cliente britannico

arcadia yachts venduta unit 224 12 del a85 un cliente britannico
redazione

Ci sono yacht che rimangono all’avanguardia anche anni dopo la loro prima apparizione sul mercato. È esattamente il caso dell’ARCADIA A85, il capostipite dell’intera produzione del cantiere italiano, che sette anni fa è stato capace di rompere gli schemi, diventando in breve tempo un vero punto di riferimento, così attuale ancora oggi che diverse nuove costruzioni sono chiaramente ispirate al 26 metri ARCADIA YACHTS.
A conferma di quanto detto, ARCADIA è felice di annunciare la vendita a un armatore britannico dello scafo numero 12 dell’A85: un numero importante, perché dimostra che a sette anni dalla prima presentazione, sono ben due le unità A85 che ogni anno vengono vendute in tutto il mondo. Proprio l’internazionalità è uno dei punti di forza del brand: la quasi totalità dei suoi modelli è stata infatti scelta da armatori stranieri, dimostrando come le peculiarità dei modelli ARCADIA YACHTS siano apprezzate ovunque.
La solidità del cantiere permette inoltre agli armatori di attendere pochissimo per la consegna del proprio yacht. Ne è un perfetto esempio proprio questo scafo numero 12 dell’A85: ARCADIA YACHTS, forte delle trattative in atto, aveva infatti già messo in produzione una nuova unità e i tempi di consegna si riducono così a poco più di quattro mesi dalla data dell’ordine.\COSA RENDE UNICO L’A85
L’uomo e il suo rapporto con la natura circostante, ma anche la convivialità degli ambienti, sono da sempre al centro del progetto ARCADIA. Basta osservare l’A85 per rendersene conto. Il suo design riflette uno stile semplice e sobrio, con un mix armonioso tra le aree interne ed esterne. Gli spazi chiusi scompaiono per assimilarsi alla natura circostante.
Il design lineare della sovrastruttura e la linea verticale della prua consentono un ottimale utilizzo di ogni singolo spazio disponibile sia all'interno, sia all'esterno, come dimostra l'ampiezza dell'area living sul main deck, nettamente superiore rispetto alle altre imbarcazioni della stessa dimensione con circa 100 metri quadri di superficie conviviale.
Il salone principale dell'A85S è molto intimo e propone un tavolo capace di ospitare fino a otto persone, posizionato nella sezione prodiera, così da poter essere servito direttamente dalla cucina grazie a un’apertura movimentabile.
Il luminoso jardin d’hiver conduce allo spazioso aft-deck lounge, il cui pozzetto accoglie un secondo tavolo perfetto per pranzi e cene en plain air, nonché un'ampia zona prendisole, ideale per consentire all’armatore e ai suoi ospiti di godere pienamente del mare circostante.
Il ponte inferiore dispone di quattro cabine, dove spicca indubbiamente quella armatoriale posizionata a centro nave e che si sviluppa su una superficie di ben 32 metri quadri e gode di un bagno impareggiabile, dotato di una grande zona wellness. A prua troviamo la spaziosa cabina VIP, con letto matrimoniale e spogliatoio. Infine, ecco altre due cabine doppie con letti gemelli. Gli alloggi per i 4 membri dell’equipaggio sono invece posizionati a prua.Tra i punti di forza dell’A85 spicca il limitato consumo di carburante, inferiore anche del 30-50% rispetto a quelli di yacht semidislocanti di dimensioni analoghe, così come i relativi costi di gestione. Un risultato ottenuto grazie allo scafo semi-planante di tipo NPL, così nominato dopo numerosi test condotti al National Physical Laboratory d'Inghilterra per determinare la miglior forma per lo scafo e il miglior rapporto lunghezza-baglio in termini di efficienza idrodinamica. L’unione tra  questo avanzato scafo e la sovrastruttura ARCADIA YACHTS, sinonimo di leggerezza, ha permesso di ottenere prestazioni efficienti pur con una potenza limitata, e limitando in questo modo anche i costi.
L’A85 monta due propulsori MAN diesel da 730hp ognuno che assicurano una velocità massima di 18 nodi e quella di crociera di 16 nodi nel comfort più totale. La sala macchina infatti è coibentata con soluzioni fonoassorbenti multistrato e progettata con scarichi silenziati per ridurre al minimo la rumorosità percepita dagli ospiti. Nell’aft-deck dell’A85 queste soluzioni hanno fatto registrare una rumorosità di soli 70 db a 12 nodi, leggermente superiore al brusio di un salone affollato. Rimanendo in tema di comfort acustico, per garantire la massima privacy e insonorizzazione, le paratie interne sono costruite con apposite soluzioni fonoassorbenti: pannelli in compensato marino Okoumé inserito con struttura reticolare a cella piena, costituita da sfogliato di Okoumé e schiuma estrusa di polistirene.
Lo stretto rapporto e l’attenzione all’ambiente, parte integrante della filosofia ARCADIA YACHTS, viene evidenziata dagli oltre 40 metri quadri di pannelli solari integrati nella sovrastruttura, che permettono di sviluppare circa 4,5 kW, sufficienti per alimentare le principali utenze di bordo ottenendo al contempo un notevole risparmio di gasolio, inquinamento ridotto e più comfort a bordo grazie a una sostanziale diminuzione del rumore, delle vibrazioni e nessuna emissione di gas.


13/07/2017 19:20:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci