martedí, 25 luglio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gc32    azzurra    52 super series    lega italiana vela    guardia costiera    optimist    laser 4.7    rs feva    nautica    trofeo del mare    melges 32    altura    regate    smeralda 888    sunfish    circoli velici   

BARCOLANA

Aperto il Villaggio Barcolana più grande della storia

aperto il villaggio barcolana pi 249 grande della storia
redazione

Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice, a Trieste, all’apertura del Villaggio Barcolana. Mentre gli iscritti, alle 18, hanno superato quota 1260, oggi la festa è entrata nel vivo con tanta gente a passeggiare lungo le Rive in quello che è il Villaggio Barcolana più grande di tutti i tempi. In mare, intanto si sono disputate Barcolana Rema e il match race dimostrativo ACI Cup con due imbarcazioni FARR80. A terra, nel pomeriggio, è stato inaugurato lo spazio libri di Piazza Barcolana, dove da domani prenderà il via Barcolana di Carta con la presentazione dei libri di Erri de Luca e Pietro Grossi curata da Feltrinelli. E ancora, sempre domani, “Engineering the Performance”, il convegno internazionale organizzato con Fincantieri e Land Rover che vede ospiti illustri nella sede della Regione del Friuli Venezia Giulia.

IL VILLAGGIO BARCOLANA 2016 - La Barcolana continua a crescere e, anno dopo anno, la sfida nel realizzare il Villaggio è sempre di più quella di coniugare la qualità per i visitatori con i sempre maggiori spazi necessari per sponsor, partner e organizzazione.
Quello 2016 è il Villaggio Barcolana più grande mai realizzato: oltre 40mila mq di superficie che ospitano 190 spazi espositivi - dai 9 ai 224 mq - e uno sviluppo lineare di oltre 1500m: ai 720 metri sulle Rive si aggiungono infatti quelli della Stazione Marittima (240 m), del Molo Audace (250) e di Ponterosso (310). I numeri però non sono tutto, il Villaggio è diventato oramai un pezzo di città e come tale ha bisogno di servizi, di attenzioni, di spazi di relazione capaci di accogliere un grandissimo numero di persone che lo vivono sempre più intensamente. Necessità che richiedono un sistema molto complesso ma che deve apparire invece molto semplice e immediato.
“Questo è il terzo anno che abbiamo l'opportunità di progettare il Villaggio Barcolana – dice l'architetto Giovanni Damiani – e ogni anno facciamo tesoro di quello che ha funzionato cercando di aggiungere altre idee e di farlo progredire. Due anni fa il Villaggio ha abbracciato il mare portando gli stand anche a lato della Stazione Marittima, l'anno scorso abbiamo iniziato a far entrare sempre più il sistema dentro la città e si è finalmente aperta completamente la vista davanti a Piazza Unità, quest'anno la sfida era mettere a punto le connessioni tra le varie parti, probabilmente qualcosa di meno visibile al pubblico ma la chiave per permettere una crescita ulteriore nel tempo”.

L’INNOVAZIONE NEGLI STAND - La realtà virtuale ha fatto quest’anno il suo ingresso da protagonista negli stand del Villaggio Barcolana, scelta come strumento per coinvolgere e divertire i visitatori. Land Rover regala a tutti l’esperienza dell’allenamento degli atleti del suo team di Coppa America con un simulatore che, attraverso visore e timone, permette di mettersi alla prova in regata su un catamarano AC45, un’esperienza da velisti professionisti che si può arricchire salendo a bordo dello scafo della barca di Sir Ben Ainslie esposto nello stand.
Lungo il villaggio visori e cuffie si possono provare anche in altri stand, come quello del Comune di Trieste che, con tre tecnologici visori VR 360°,  fa scoprire ai turisti e agli stessi triestini gli angoli più nascosi e suggestivi della città, passando dalle rive al mare e al Carso, dalla Grotta Gigante alla torre del municipio. Anche Wärtsilä ha puntato sulla tecnologia e se di fronte allo stand dell’azienda si può ammirare un motore di quasi 2500 cavalli del peso di oltre 25 tonnellate, all’interno si possono indossare le cuffie, il casco e le lenti speciali che compongono il Virtual Service Engineer, il nuovo servizio di assistenza usato dai tecnici per intervenire da remoto nelle emergenze e guidare le persone nelle riparazioni e negli interventi tecnici più complessi.
Il cuore nautico di Barcolana si chiama Motomarine, storica azienda triestina che per l’edizione 2016 ha voluto creare uno stand di oltre 200 mq dalle pareti trasparenti per ospitare i marchi di cui è rivenditore. Non solo vela tuttavia, anche qui il pubblico viene attirato dalla tecnologia, con un divertente simulatore di pesca al tonno dove chi si sente all’altezza di reggere il “big game” potrà provare a issare a bordo la propria preda, partecipando così a un concorso a premi che si chiuderà a dicembre.
Spicca nel Villaggio Barcolana anche lo stand SLAM, luogo non solo di rappresentanza del marchio genovese ma anche, e soprattutto, il laboratorio dal quale partono i contenuti che il team SLAM produce, elabora e mette in rete live da Trieste, dal cuore della Barcolana. SLAM infatti porta a Trieste un gruppo di blogger lifestyle che proporranno un punto di vista alternativo sull’intera manifestazione.
L’innovazione di questa edizione della Barcolana accompagnerà anche i velisti in regata, sarà infatti possibile trasformare il proprio cellulare in un tracking GPS! Scaricando la App Barcolana Tracking realizzata da Trac Trac Italia e inserendo il PIN che è stato consegnato all’atto dell’iscrizione sarà possibile rilanciare la propria posizione e rivedere a fine regata la rotta seguita sul sito www.barcolana.it

LA BARCOLANA OGGI TRA MARE E TERRA - In mare oggi si è scesi sia a vela che a remi. È iniziata la Maxi Match Race “ACI Cup”, manifestazione corporate pensata per fare squadra vivendo in prima persona le regate con la formula del match race, uno contro uno. La sfida si è svolta a bordo dei monotipi Farr 80 Ancilla Domini e Idrusa, con al timone rispettivamente Mauro Pelaschier e Paolo Montefusco. Entrambe le regate sono state appannaggio di Idrusa: la prima si è risolta nel primo bordo di bolina quando Montefusco ha scelto il lato sinistro del campo di regata, contrariamente a Pelaschier che si è allungato sotto costa a Barcola, trovando però molto meno vento rispetto all'avversario. Più combattuta la seconda sfida, che ha visto appaiati i due maxi per gran parte del percorso, anche se all'arrivo ha avuto la meglio ancora una volta Idrusa. Le regate proseguiranno domani, con altri ospiti a bordo, in rappresentanza di aziende partners di Barcolana, che proveranno cosa significa la sinergia, la collaborazione a bordo di una barca facendo squadra, cosi come in azienda, per raggiungere la migliore performance.
"Dragon Boat" e Jole a 8 sono state protagoniste di Barcolana Rema nel pomeriggio, imbarcazioni a remi animate e spinte a suon di pagaiate dalle compagnie del carnevale di Trieste, che si sono sfidate nel percorso posizionato tra il Molo Bersaglieri e Molo Audace. Il torneo, organizzato in collaborazione con il Circolo Canottieri Saturnia, ha offerto uno spettacolo inedito, che ancora una volta ha portato il mare vissuto 360 gradi in Barcolana. Tra i Dragon Boat, dopo le sfide a batterie, è risultata vincitrice la squadra di Muggia davanti a Trieste Servola, Trieste Uno e Trieste Guggen.
In Piazza Barcolana invece il giornalista e scrittore triestino Sivio Maranzana ha presentato il suo ultimo libro “Il sogno adriatico”, un viaggio dentro secoli di supremazia sul mare, mentre nel tardo pomeriggio Davide Besana ha ripercorso i suoi 25 anni di fumetti di vela raccontando i tre libri che usciranno in queste settimane: “52 idiozie da non fare in barca”, “Gli Yachts che hanno fatto la storia dello Yachting” e ”L’Agenda del Mare 2017”.
Presentato in Piazzetta Barcolana anche il logo dell’ORC Worlds 2017, rassegna iridata per le imbarcazioni d'altura stazzate ORC, che si terrà nel Golfo di Trieste dal 30 giugno all'8 luglio. Il logo, nato dall’analisi delle carte meteorologiche, è stato ideato dallo Studio Tassinari Vetta, vincitore del Compasso d’Oro 2011. 

SI PRESENTANO ALCUNI DEI FAVORITI - Il Fast and Furio Sailing Team sbarca sulle Rive: dopo 1.100 miglia di navigazione il Maxi 72 che ha al suo attivo un lungo palmares di vittorie tra Mediterraneo e l’Atlantico – tra cui il prestigioso riconoscimento di Boat of the Year dell’International Maxi Association nel 2013 – è stato ormeggiato davanti a Piazza Unità. Tanti i triestini a bordo, coordinati dal team manager e timoniere Furio Benussi, tra questi il navigatore Andrea Visentini, profondo conoscitore dell’imbarcazione, e l’ex Luna Rossa Giulio Giovannella a prua. A salutare il Fast and Furio Sailing Team sono arrivate le parole di Piero Napp, primo vincitore della Barcolana nel 1969, mentre lontano dai riflettori del centro città si è svolta la presentazione dell’equipaggio di Maxi Jena, dal 2002 – anno del suo varo – protagonista della Barcolana con otto secondi posti e la vittoria del 2009. Al timone ci sarà Mitja Kosmina, coadiuvato in pozzetto dal finnista sloveno Gasper Vincec, dal chioggiotto Enrico Zennaro e dal progettista Andrej Justin.

DOMANI IN MARE LA FINCANTIERI CUP, A TERRA BARCOLANA DI CARTA - Torna in chiave completamente rinnovata una delle regate più amate nell’ambito del circuito eventi della Barcolana. Si tratta della Fincantieri Cup, regata a invito organizzata da SVBG e STV insieme a Fincantieri con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani perché intraprendano studi scientifici, nel settore navale in particolare, considerata la mancanza di giovani talenti sul mercato a fronte del boom della domanda mondiale, specialmente nel comparto crocieristico. La Fincantieri Cup, regata monotipo arbitrata in mare, vedrà protagonisti sei equipaggi composti da studenti dei corsi di laurea di ingegneria navale di Università italiane e straniere, dipendenti dell’azienda e allievi delle Scuole nazionali di mare. In particolare al via ci saranno rappresentanti di Trieste, Messina, Livorno, La Spezia, Genova, Rijeka, Ljubljana e Zagabria.
Il programma di domani inaugura gli appuntamenti di Barcolana di Carta, realizzata in collaborazione con il Gruppo Feltrinelli, con due importanti autori che presenteranno le loro opere più recenti. Alle 16:30, in Piazzetta Barcolana, Erri De Luca racconta “La natura esposta”, storia di un delicato restauro ambientata tra una città di mare e un villaggio di confine, mentre alle 18:30 sarà Pietro Grossi a parlare del forte legame con il mare e il tema del viaggio del suo “Il passaggio”. 

LA MARINA MILITARE APPRODA IN BARCOLANA - Sabato 8 ottobre, alle 10.45, nella Piazza Barcolana nel cuore del Villaggio, verrà presentato il calendario 2017 della Marina Militare.
“Un Giorno Lungo Un Anno” è il tema scelto per questa nuova edizione, che racconta un viaggio “dall’alba al tramonto” attraverso gli scatti realizzati direttamente dai membri degli equipaggi, vere istantanee di momenti di vita e di professionalità a bordo. Dodici immagini inedite che raccontano passione, dedizione e stati d’animo in un ambiente, il mare, in grado di rappresentare, in maniera universale, una realtà senza frontiere.
Il calendario 2017 potrà essere acquistato, fino ad esaurimento, direttamente in Villaggio Barcolana nello spazio espositivo dedicato alla Marina Militare oppure tramite il sito www.marina.difesa.it.

BARCOLANA CHEF - C'è una coda gourmand di Barcolana Chef all'interno del Villaggio: da giovedì a domenica presso lo stand dell'ERSA i ragazzi dell'Istituto Bonaldo Stringher, che hanno coadiuvato gli chef stellati di Barcolana Chef, riproporranno "Fotografia di Trieste", il piatto inventato da Eugenio Boer per celebrare la sua partecipazione alla combinata vela-cucina. Boer, oggi guida del ristorante Essenza di Milano, ha donato la propria ricetta che ricorda le suggestioni ricevute nella sua giornata triestina: dal gusto intenso del cren al bollito che emerge fumante dalla caldaia dei tipici buffet locali.

 

PRINCIPALI EVENTI DI DOMANI - VENERDì 7 OTTOBRE


9.00-20.00 | Società Velica di Barcola e Grignano

Segreteria Regate Barcolana48

 

09.00-24.00 | Rive

Villaggio Barcolana

 

09.00-12.00 | Villaggio/InfoPoint

Istituto d’Arte Nordio di Trieste - Ex Tempore Barcolana

 

10.00-20.00 | Salone degli Incanti - Ex Pescheria

Mostra fotografica Vento

 

10.00-13.00 | Salone degli Incanti - Ex Pescheria

Barcolana LAB - Come nasce Interno | Giorno, incontro con realtà aumentata.

 

10.00-19.00 | Castello di San Giusto/Alinari Image Museum 

Mostra fotografica “La leggendaria Classe J”

 

A sorpresa | Piazza Unità d’Italia

Esibizione Aquiloni Acrobatici 

 

10.00 | Mare/Golfo di Trieste

Fincantieri Cup@Barcolana - Regata monotipo 

 

11.00-19.30 | Porto Vecchio

Barcolana in Tramway

 

11.00-20.00 | Porto Vecchio/Centrale Idrodinamica

Barcolana in Città - Lloyd. Le navi di Trieste nel Mondo

 

14.00 | Mare/Golfo di Trieste

Regata Armatori Lega Navale

 

14.00    Mare/Golfo di Trieste

Maxi Matchrace ACI CUP - regata match race

 

16.30 | Villaggio/Piazza Barcolana

Barcolana di Carta - Erri de Luca “La Natura Esposta”

 

17.30 | Regione Friuli Venezia Giulia/Salone d’Onore

Engineering the Performance

 

18.00 | Castello di Miramare

Blu/Blue - personale di Marcello Lo Giudice | Inaugurazione


18.00 e 19.00 | Museo Revoltella

Barcolana in città - Un caffè con il Barone
 

18.30    | Villaggio/Piazza Barcolana

Barcolana di Carta - Pietro Grossi “Il Passaggio”


06/10/2016 20:32:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Alla Fraglia Vela Desenzano 2 giorni di "open vela"

Continuano a vele spiegate le lezioni estive, i progetti con i ragazzi diversamente abili e gli eventi per godere delle bellezze del lago dal lago

Gli oceani sul palco del Festival Cala Gonone Jazz con Gaetano Mura Solo

In programma domani, domenica 23 luglio (alle 21.30), sul palco del Festival Cala Gonone Jazz, giunto alla XXX edizione

Ice Cat 61, l’ultimo nato nel cantiere Ice Yachts

Il più grande e il più tecnologico catamarano mai costruito in Italia pronto al varo

Al Melges 32 European Championship Torpyone continua a martellare

Torpyone dimostra una regolarità impressionante, inanellando il terzo secondo posto consecutivo sulle tre prove di cui si compone la classifica generale sino a questo momento

Torpyone di Edoardo Lupi e Massimo Pessina è il nuovo Campione Europeo Melges 32

Il successo per l’equipaggio, che coglie così il migliore risultato della propria lunga carriera nella flotta Melges 32, arriva solo all’ultima prova, con una prestazione magistrale in una giornata ad altissimo grado di tensione

Vela d'Oro Trofeo Alpin Renault

Regata che mette in palio il Trofeo Alpin Renault, alla quale potranno partecipare tutte le imbarcazioni a bulbo con lunghezza (fuori tutto) di oltre 5 metri

Antonio Liotta campione nazionale Sunfish 2017

Antonio Liotta (2-1-5-2-3-1-Tennis e Vela Messina) che sul filo di lana ha preceduto il giovane Davide Lavafila (4-2-1-1-5-2 Lega Navale Italiana sez. Messina); terzo il campione nazionale uscente Ivan Mazzeo

Torna la Nimbus Vintage Cup, Regata-Revival per Derive Classiche

L’evento è promosso da Nimbus Surfing Club di Fiumetto e Comitato dei Circoli Velici Versiliesi con il patrocinio della FIV e dei comuni di Forte dei Marmi e Pietrasanta

Azzurra a Maiorca per la Puerto Portals 52 Super Series

Si regata da lunedì 24 a venerdì 28 nelle acque antistanti Palma di Maiorca. Il TP52 Azzurra è al comando della classifica provvisoria del circuito velico professionistico più competitivo in assoluto

America's Cup: la sfida a Auckland nel 2021 torna all'antico

Barca e equipaggi dovranno essere del paese sfidante. A Auckland si torna alle origini

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci