giovedí, 21 marzo 2019

MARE

Anche la Classe Italiana J24 fra i firmatari della Charta Smeralda

anche la classe italiana j24 fra firmatari della charta smeralda
redazione

Lo scorso 1° marzo, presso il Teatro Franco Parenti a Milano, è stato presentato ufficialmente il calendario sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda. La conferenza stampa si è aperta presentando la Fondazione One Ocean a cui ha fatto seguito, da parte della Principessa Zahra Aga Khan, del Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda Riccardo Bonadeo, di alcuni Yacht Club italiani e di Associazioni di Classi veliche, la firma della Charta Smeralda, il codice etico promulgato per condividere principi e azioni a tutela dei mari.
Fra il ristretto ma significativo numero di Classi coinvolte che si impegneranno al rispetto e alla promozione del codice etico sottoscritto c’è anche la Classe Italiana J24.
Lo scorso anno, in occasione del suo 50° anniversario, lo Yacht Club Costa Smeralda aveva organizzato il primo One Ocean Forum allo scopo di diffondere maggiore consapevolezza sulle problematiche della tutela e della conservazione del mare e degli ambienti marini. L’oceano è infatti vita e garantisce vita, ma è sottoposto a forti minacce: i cambiamenti climatici, la perdita di biodiversità e l’inquinamento delle acque sono solo alcuni degli esempi dei pericoli che i nostri mari corrono.
“Per la nostra Classe è stato sicuramente un grande onore essere fra i firmatari di un accordo così importante sulla protezione degli oceani- ha commentato il Presidente della Classe Italiana J24, Pietro Diamanti - Il J24 è una delle Classi Monotipo più amate e diffuse in tutto il mondo con oltre 5.000 barche e un'attività competitiva e dinamica sia a livello italiano che internazionale. Sarà nostra cura promuovere i valori della Fondazione One Ocean fra i nostri 50.000 velisti di quasi 40 Paesi e sensibilizzarli sui temi evidenziati nella Charta Smeralda che annovera tra le attività promosse la prevenzione dell’inquinamento marino dovuto a carburanti, scarichi e prodotti chimici, la minimizzazione dell’utilizzo delle risorse naturali unita alla promozione del riuso e del riciclo, il supporto alla comunità scientifica e l’educazione delle nuove generazioni. La firma della Charta Smeralda è un ulteriore soddisfazione che arriva in un anno molto importante per la nostra Classe: sarà, infatti, l’Italia e precisamente il lago di Garda trentino ad ospitare il J24 World Championship 2018 che si svolgerà dal 23 al 31 agosto nello stesse acque che dal 30 maggio al 3 giugno ospiteranno (eccellente opportunità per testare il campo di regata e la macchina organizzativa della Fraglia della Vela di Riva) il 38° Campionato Nazionale Open J24. Per il Mondiale sono previste dieci regate alle quali parteciperanno un limite massimo di 80 barche e altrettanti titolati equipaggi attratti non solo dallo straordinario campo di gara, dominato da venti costanti e sostenuti, ma anche dallo splendida località e dall’abilità organizzativa della Fraglia della Vela Riva. Sponsor tecnico del J24 World Championship 2018 è Alce Nero, il marchio di oltre mille agricoltori e apicoltori biologici, impegnati, dagli anni '70, in Italia e nel mondo, nel produrre cibi buoni, sani e che nutrono bene. Ma adesso l’attenzione di tutte le nostre Flotte che hanno appena concluso i vari campionati invernali, si sta rivolgendo alla tappa d’apertura del Circuito Nazionale 2018 (quest’anno articolato su otto manche da aprile ai primi di dicembre) che assegnerà come sempre il Trofeo J24 al miglior Timoniere-Armatore e il Trofeo Challenge Perpetuo Francesco Ciccolo: anche quest’anno saranno le acque antistanti Anzio-Nettuno ad ospitare la tappa d’apertura, il Trofeo Anzio e Nettuno che sarà organizzato dal 6 all’8 aprile dallo Yacht Club Nettuno.”


22/03/2018 10:48:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: Tevere Remo Mon Ile concede il bis

E' Tevere Remo Mon Ile di Gianrocco Catalano il vincitore assoluto del Campionato Invernale di Riva di Traiano 2018/2019. In regata 2 vincono Vulcano 2 e Canopo, nei Crociera Soul Seeker

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

Spettacolo Swan a Scarlino

Un weekend con vento da quadranti meridionali ha fatto da scenario a tre giorni di vela One Design che hanno visto convergere alla Marina di Scarlino le imbarcazioni della classe ClubSwan 50 e della classe Swan 45.

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

RS Feva Italia: nell’anno del mondiale di Follonica ecco come parte la stagione nazionale

In questo avvio di stagione anche il doppio giovanile FIV RS Feva inizia ad organizzare le prime attività 2019

IV Women’s Sailing Cup Italia per AIRC

Al Porto Turistico di Chiavari dal 22 al 24 marzo 2019 3 giorni di regate, azioni eco-friendly, fitness, mercato dell’artigianato e alimentare, talent show in cucina e tanto altro ancora

Paul & Shark Trophy: vincono i russi di Bunker Prince all’ultimo respiro

La classifica generale dopo sette prove quindi vede due team a pari punti, gli inglesi di Blue Haze i russi di Bunker Prince, che tuttavia grazie a migliori piazzamenti parziali si aggiudicano il Paul & Shark Trophy 2019

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci