mercoledí, 23 maggio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

52 super series    tp52    microclass    platu25    radar    regate    151 miglia    fincantieri    disabili    altura    azzurra    volvo ocean race    assonat    nautica    gc32    libri    artico   

PANERAI

Alle Régates Royales di Cannes il gran finale del Panerai Classic Yachts Challenge 2016

alle 233 gates royales di cannes il gran finale del panerai classic yachts challenge 2016
redazione

Ancora una volta lo splendido Golfo de la Napoule di Cannes, in Costa Azzurra, farà da sfondo alla XXXVIII edizione delle Régates Royales, l’ultima tappa del Panerai Classic Yachts Challenge 2016. Dal 20 al 24 settembre una flotta di oltre 90 imbarcazioni si sfiderà per aggiudicarsi i trofei stagionali del Circuito Mediterraneo della più importante competizione internazionale riservata alle barche a vela d’epoca e classiche. Dopo gli appuntamenti di Antibes (FR), Porto Santo Stefano (ITA) e Imperia (ITA), le imbarcazioni vincitrici potranno così iscrivere il proprio nome nell’Albo d’Oro del Circuito Mediterraneo, giunto nel 2016 alla sua dodicesima edizione. Il Trofeo Panerai verrà assegnato nelle categorie Yachts Classici, Epoca e Big BoatsCinque le regate previste, una al giorno, che si disputeranno nel tratto di mare compreso tra la costa e le Ìles de LérinsSabato 24 settembre alle ore 18, presso il Vieux Port dove sono ospitate le imbarcazioni, si svolgerà la cerimonia di premiazione. Le Régates Royales di Cannes rappresentano un’imperdibile occasione per ammirare alcuni tra i più maestosi velieri che da anni animano il circuito, a cominciare dalla goletta di 40 metri Elena, replica di una goletta costruita nel 1911 su piani del ‘mago’ della progettazione americana Nathanael G. Herreshoff, soprannominato “the wizard of Bristol”. Insieme a lei anche Puritan del 1931, uno dei capolavori progettuali dell’americano John Alden. Il 22 metri Spartan, sloop aurico del 1913, è invece l’ultimo esemplare rimasto della New York Yacht Club 50’ Class. Circe, yawl bermudiano del 1950 progettato da Olin Stephens, è stata trasferita quest’anno da San Diego appositamente per regatare tra le vele d’epoca del Mediterraneo.page2image22016

Ultima regata di stagione anche per Eilean, il ketch del 1936 restaurato da Officine Panerai che proprio quest’anno festeggia 80 anni dalla costruzione, avvenuta presso i famosi cantieri scozzesi Fife. Da quando è tornato in mare questo due alberi in legno non ha mai smesso di rappresentare Panerai nelle occasioni ufficiali e nei raduni di barche a vela d’epoca. Tra gli yacht Classici tornerà a Cannes lo storico Il Moro di Venezia I, capostipite della classe italiana di Maxi Yacht IOR degli anni Settanta, oggi armato da Massimiliano Ferruzzi che nel 2013 e 2015 ha vinto il Panerai Classic nella sua categoria. La flotta dei 5.50 Metri S.I. (Stazza Internazionale) sarà composta da oltre 10 scafi, tra i quali Carabella del 1968, vincitore tra il 2005 e il 2011 di ben 7 campionati mondiali consecutivi nella categoria ClassiciTra gli Spirit of Tradition Fairlie, barca ispirata ai progetti del famoso cantiere scozzese Fife, e lo Spirit 46 Ilhabela IICome ogni anno a Cannes regaterà una flotta di oltre 40 Dragoni, che con più di 8600 scafi realizzati è la classe monotipo a chiglia più diffusa al mondo. Questa imbarcazione lunga circa 9 metri, ex classe olimpica tra il 1948 e il 1972, è stata disegnata nel 1929 dal norvegese. Johan Anker, abile regatante e progettista di scafi metrici della Stazza Internazionale. Con questo evento si chiude un’altra grande stagione dedicata alle Signore del Mare, che nel corso delle quattro tappe del Mediterraneo ha coinvolto più di 300 imbarcazioni storiche costruite tra la fine dell’Ottocento e gli anni Duemila, oltre alle quasi 200 protagoniste del Circuito Nord Americano. Una dimostrazione di come l’interesse nei confronti della bellezza e della cultura dello yachting, valori sposati da Officine Panerai fin dalla prima edizione del circuito nel 2005, non abbia mai conosciuto crisi. 


19/09/2016 20:35:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Punta Ala protagonista della vela d’altura italiana

Oltre 200 imbarcazioni per circa 3.000 velisti arriveranno a Punta Ala e parteciperanno alla grande festa che caratterizza l’atto finale della 151 Miglia un evento di grande rilievo nel panorama sportivo nazionale e internazionale

Seatailor: lo spi prêt-à-porter

Una giovane start up, la Seatailor, fondata da Andrea Postiglione e Cristina Renzi usa vele e mute da sub per la propria linea di abbigliamento

Marina Cala de’ Medici partnership col Porto di Cavallo

Il Porto di Cavallo è aperto dal 1 giugno al 30 settembre, richiedi informazioni presso la reception del Porto per usufruire dei voucher promozionali

Ambiente: UniBologna e Confcommercio insieme per "Sentinelle del Mare"

Sentinelle del Mare è il progetto nato presso il Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali dell’Università di Bologna per la salvaguardia dell’ambiente, attraverso il monitoraggio della biodiversità marina

La Grand Soleil Cup 2018

Organizzata dal Circolo Nautico e della Vela Argentario in collaborazione con il Marina Cala Galera, il Cantiere del Pardo e Pierservice, sono attese in banchina oltre 55 imbarcazioni

X-Yacht Med Cup a Chiavari in una due giorni di vela ed eventi collaterali

La formula ha previsto regate per le classi d’altura FIV IRC e ORC, ma anche prove da vivere con lo spirito di vere e proprie veleggiate, abbinando a terra eventi sociali

Tecnorib con la boutique Salvini al Montenapoleone Yacht Club

Dal 14 al 20 maggio 2018 in una delle vie più chic e famose del mondo. Due modellini della linea di gommoni a marchio PIRELLI saranno esposti nella prestigiosa gioielleria Salvini

Al via la XI edizione della Regatta di ESCP Europe

Dal 17 al 20 maggio studenti e manager si sfidano nelle acque di Ischia all’evento organizzato dalla Business School

La Marsili Race

Partirà da Marina di Camerota il 9 giugno, per arrivare, al meglio della velocità, il 10 giugno a Vibo Marina

SuperNikka si aggiudica la Rolex Capri Sailing Week

Davvero notevole lo score del Maxi portato da Lacorte che nelle cinque prove portate a termine nell’arco di quattro giorni, ha ottenuto tre vittorie, un secondo (nella prova di oggi) e un terzo posto,

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci