domenica, 24 marzo 2019

CALA DE MEDICI

All'annuale assemblea dei Soci di Marina Cala De Medici confermati CdA e Collegio Sindacale

all annuale assemblea dei soci di marina cala de medici confermati cda collegio sindacale
redazione

I soci di Marina Cala de’ Medici si sono riuniti stamani al teatro Solvay, eletti i componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale. Matteo Italo Ratti, confermato Amministratore Delegato e Direttore fino al 2021. Fra i punti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio 2017 e la discussione degli obiettivi del prossimo triennio.
Rosignano Solvay, 7 aprile 2018 - Si è svolta stamani, presso il teatro Solvay di Rosignano, l’annuale assemblea dei Soci di Marina Cala de’ Medici in cui i Soci del Porto sono stati chiamati ad esprimere il loro voto per l’elezione del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale. Confermati in carica per i prossimi tre anni i componenti del CdA Matteo Italo Ratti, in qualità di Amministratore Delegato, Flavia Pozzolini, Presidente, Stefano Porciani, Consigliere ed attualmente in carica anche come Presidente dello Yacht Club Cala de’ Medici, Luciano Rai e Quirino Fausto Sestini, anch’essi come Consiglieri. Per il Collegio Sindacale confermati i sindaci effettivi Stefano Ghelli (con funzioni di Presidente), Riccardo Fissi e Massimo Scarpelli, mentre come sindaci supplenti Massimo Melai e Alessandro Borrani. Grande l’affluenza di Soci. Fra i punti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio 2017 e la discussione degli obiettivi primari e strategici per gli anni a venire.
Aperta l’assemblea, il Presidente Avv. Flavia Pozzolini ha dato la parola al Consigliere Dott. Luciano Rai, con delega agli aspetti fiscali, che ha esposto i dati di bilancio, e, successivamente, all’AD e Direttore portuale Matteo Italo Ratti, che ha relazionato i Soci sull’attività sin qui svolta e sui temi di carattere strategico per Marina Cala de’ Medici nel prossimo futuro.
Per quanto riguarda l’utilizzo ormeggi, emersa anche nel corso di quest’ultima assemblea una crescita costante, in particolar modo del dato delle imbarcazioni in transito, in gran parte battenti bandiera italiana (78%, provenienza comunitaria 19% e altre provenienze 3%). Per quanto riguarda, invece, le unità ormeggiate nel loro complesso (transiti ed utenti/Soci stanziali), nell’anno 2017 sono state ben 1.244, la maggior parte delle quali nel periodo 01/06/2017 - 30/09/2017, dato che mette in evidenza il forte afflusso di imbarcazioni nel periodo estivo. Rimarcato, inoltre, come attualmente siano veramente pochi i posti disponibili in Porto, offerti ad un canone di locazione con trend in aumento. Messo in evidenza anche come il Cala de’ Medici sia una struttura prediletta dalle imbarcazioni a vela, con un notevole aumento nell’ultimo periodo dei catamarani.
Sono stati discussi poi i temi riguardanti i lavori alla diga foranea e le ripercussioni del possibile, ma non improbabile, fallimento del “Gruppo Teseco”, società pisana che ha costruito il Porto che detiene attualmente l’11% del capitale della Società e circa il 64% del Borgo Commerciale. Società che ha presentato al tribunale di Pisa una domanda di concordato fallimentare.
Ratti ha informato i Soci che i lavori alla diga foranea di sopraflutto proseguiranno fino alla fine dell’anno per quanto riguarda la manutenzione e ammodernamento della banchina interna della diga, mentre per la ripresa dei lavori alla parte esterna, ossia l’allungamento della massicciata sommersa verso il mare, si dovrà attendere i risultati della prova sperimentale che sta conducendo l’Università di Firenze.
In merito alla nota problematica relativa al “Gruppo Teseco”, i Soci sono stati informati anche che la Società ha presentato una domanda di concordato e che quasi tutti i beni della stessa presenti in Porto sono in mano a quattro gruppi bancari. Una possibile soluzione, informa l’AD e Direttore portuale, potrebbe essere procedere con la trattativa già avviata con le banche per rilevare l’intero asset composto da 33 posti barca, 160 parcheggi, 70 box, 25 negozi e 6 foresterie. Lo sforzo economico è ingente, ma più istituti di credito sono disponibili a supportare l’operazione che ricondurebbe l’intera governace del Porto nell’alveo della Società Marina Cala de’ Medici SpA.
Per quanto concerne le risorse umane, i dipendenti del Cala de’ Medici sono passati da 14 nel 2013 a 24/27 in stagione, mentre il numero di occupati nell’indotto supera il centinaio. Ratti ha anche ricordato ai Soci il crescente investimento della Società sulla formazione del proprio personale, al fine di renderlo sempre maggiormente competente e preparato.
Il Presidente Avv. Pozzolini ha fatto poi il punto sulle varie iniziative intraprese concernenti IMU, TARI e canone di concessione demaniale. Il Presidente ha inoltre ricordato i risultati positivi delle sentenze che hanno affermato il principio della Corte Costituzionale in merito alla corretta applicazione del canone demaniale e la sentenza favorevole che chiarisce la corretta applicazione dell’imposta TARI.
Il Presidente Avv. Pozzolini ha a questo punto invitato i Soci ad intervenire. Numerose sono state le domande poste, alle quali il CdA ha puntualmente risposto. Si è passati poi all’approvazione del bilancio, che dopo il parere favorevole del Collegio dei Sindaci Revisori espresso dal Presidente Dott. Stefano Ghelli, è stato approvato. Riconfermati anche i componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale.
La riconferma di tutti i componenti sia del Consiglio di Amministrazione che del Collegio Sindacale testimonia l’approvazione del loro operato, sia sotto il profilo gestionale che dei rapporti verso l’esterno, ovvero con la Pubblica Amministrazione. Ratti ha, infine, informato i Soci che la partecipazione della Società alle più importanti Associazioni nazionali quali Nautica Italiana e Confindustria, da un lato permette a quest’ultima di essere rappresentata nei vari tavoli legislativi, dall’altro garantisce il giusto peso all’immagine di Marina Cala de’ Medici, struttura di primaria importanza a livello nazionale.


07/04/2018 16:33:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Ambrogio Beccaria al via della Defì Atlantique

Una nuova sfida per Ambrogio Beccaria che, a bordo di Eärendil, è sulla linea di partenza della “Défì Atlantique”, una transatlantica di soli Class 40, dalla Guadalupa a La Rochelle, in Francia

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

Roma per 1: il "veterano" Oscar Campagnola teme la bonaccia più del vento

Oscar Campagnola è alla sua quinta partecipazione in solitario. Sabato e domenica prossima i corsi di sopravvivenza ad Anzio. La Garmin premierà con apparati inReach i vincitori di tutte e cinque le regate

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Spettacolo Swan a Scarlino

Un weekend con vento da quadranti meridionali ha fatto da scenario a tre giorni di vela One Design che hanno visto convergere alla Marina di Scarlino le imbarcazioni della classe ClubSwan 50 e della classe Swan 45.

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

Sul Garda di Gargnano il 41° Trofeo Bianchi

Domenica il Circolo Vela Gargnano aprirà la sua stagione 2019 con il "41° Trofeo Roberto Bianchi" per le classi monotipo (Asso, Protagonist 7.5, Dolphin Mr) e stazza Orc (Offshore Vari)

Paul & Shark Trophy: vincono i russi di Bunker Prince all’ultimo respiro

La classifica generale dopo sette prove quindi vede due team a pari punti, gli inglesi di Blue Haze i russi di Bunker Prince, che tuttavia grazie a migliori piazzamenti parziali si aggiudicano il Paul & Shark Trophy 2019

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci