sabato, 19 gennaio 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    campionato invernale riva di traiano    naufragio    trofeo jules verne    federvela    nacra 15    velista dell'anno    nautica    campionati invernali    dinghy    america's cup    ambiente    clima    porti    windsurf    formazione    dragoni    420   

CALA DE MEDICI

All'annuale assemblea dei Soci di Marina Cala De Medici confermati CdA e Collegio Sindacale

all annuale assemblea dei soci di marina cala de medici confermati cda collegio sindacale
redazione

I soci di Marina Cala de’ Medici si sono riuniti stamani al teatro Solvay, eletti i componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale. Matteo Italo Ratti, confermato Amministratore Delegato e Direttore fino al 2021. Fra i punti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio 2017 e la discussione degli obiettivi del prossimo triennio.
Rosignano Solvay, 7 aprile 2018 - Si è svolta stamani, presso il teatro Solvay di Rosignano, l’annuale assemblea dei Soci di Marina Cala de’ Medici in cui i Soci del Porto sono stati chiamati ad esprimere il loro voto per l’elezione del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale. Confermati in carica per i prossimi tre anni i componenti del CdA Matteo Italo Ratti, in qualità di Amministratore Delegato, Flavia Pozzolini, Presidente, Stefano Porciani, Consigliere ed attualmente in carica anche come Presidente dello Yacht Club Cala de’ Medici, Luciano Rai e Quirino Fausto Sestini, anch’essi come Consiglieri. Per il Collegio Sindacale confermati i sindaci effettivi Stefano Ghelli (con funzioni di Presidente), Riccardo Fissi e Massimo Scarpelli, mentre come sindaci supplenti Massimo Melai e Alessandro Borrani. Grande l’affluenza di Soci. Fra i punti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio 2017 e la discussione degli obiettivi primari e strategici per gli anni a venire.
Aperta l’assemblea, il Presidente Avv. Flavia Pozzolini ha dato la parola al Consigliere Dott. Luciano Rai, con delega agli aspetti fiscali, che ha esposto i dati di bilancio, e, successivamente, all’AD e Direttore portuale Matteo Italo Ratti, che ha relazionato i Soci sull’attività sin qui svolta e sui temi di carattere strategico per Marina Cala de’ Medici nel prossimo futuro.
Per quanto riguarda l’utilizzo ormeggi, emersa anche nel corso di quest’ultima assemblea una crescita costante, in particolar modo del dato delle imbarcazioni in transito, in gran parte battenti bandiera italiana (78%, provenienza comunitaria 19% e altre provenienze 3%). Per quanto riguarda, invece, le unità ormeggiate nel loro complesso (transiti ed utenti/Soci stanziali), nell’anno 2017 sono state ben 1.244, la maggior parte delle quali nel periodo 01/06/2017 - 30/09/2017, dato che mette in evidenza il forte afflusso di imbarcazioni nel periodo estivo. Rimarcato, inoltre, come attualmente siano veramente pochi i posti disponibili in Porto, offerti ad un canone di locazione con trend in aumento. Messo in evidenza anche come il Cala de’ Medici sia una struttura prediletta dalle imbarcazioni a vela, con un notevole aumento nell’ultimo periodo dei catamarani.
Sono stati discussi poi i temi riguardanti i lavori alla diga foranea e le ripercussioni del possibile, ma non improbabile, fallimento del “Gruppo Teseco”, società pisana che ha costruito il Porto che detiene attualmente l’11% del capitale della Società e circa il 64% del Borgo Commerciale. Società che ha presentato al tribunale di Pisa una domanda di concordato fallimentare.
Ratti ha informato i Soci che i lavori alla diga foranea di sopraflutto proseguiranno fino alla fine dell’anno per quanto riguarda la manutenzione e ammodernamento della banchina interna della diga, mentre per la ripresa dei lavori alla parte esterna, ossia l’allungamento della massicciata sommersa verso il mare, si dovrà attendere i risultati della prova sperimentale che sta conducendo l’Università di Firenze.
In merito alla nota problematica relativa al “Gruppo Teseco”, i Soci sono stati informati anche che la Società ha presentato una domanda di concordato e che quasi tutti i beni della stessa presenti in Porto sono in mano a quattro gruppi bancari. Una possibile soluzione, informa l’AD e Direttore portuale, potrebbe essere procedere con la trattativa già avviata con le banche per rilevare l’intero asset composto da 33 posti barca, 160 parcheggi, 70 box, 25 negozi e 6 foresterie. Lo sforzo economico è ingente, ma più istituti di credito sono disponibili a supportare l’operazione che ricondurebbe l’intera governace del Porto nell’alveo della Società Marina Cala de’ Medici SpA.
Per quanto concerne le risorse umane, i dipendenti del Cala de’ Medici sono passati da 14 nel 2013 a 24/27 in stagione, mentre il numero di occupati nell’indotto supera il centinaio. Ratti ha anche ricordato ai Soci il crescente investimento della Società sulla formazione del proprio personale, al fine di renderlo sempre maggiormente competente e preparato.
Il Presidente Avv. Pozzolini ha fatto poi il punto sulle varie iniziative intraprese concernenti IMU, TARI e canone di concessione demaniale. Il Presidente ha inoltre ricordato i risultati positivi delle sentenze che hanno affermato il principio della Corte Costituzionale in merito alla corretta applicazione del canone demaniale e la sentenza favorevole che chiarisce la corretta applicazione dell’imposta TARI.
Il Presidente Avv. Pozzolini ha a questo punto invitato i Soci ad intervenire. Numerose sono state le domande poste, alle quali il CdA ha puntualmente risposto. Si è passati poi all’approvazione del bilancio, che dopo il parere favorevole del Collegio dei Sindaci Revisori espresso dal Presidente Dott. Stefano Ghelli, è stato approvato. Riconfermati anche i componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale.
La riconferma di tutti i componenti sia del Consiglio di Amministrazione che del Collegio Sindacale testimonia l’approvazione del loro operato, sia sotto il profilo gestionale che dei rapporti verso l’esterno, ovvero con la Pubblica Amministrazione. Ratti ha, infine, informato i Soci che la partecipazione della Società alle più importanti Associazioni nazionali quali Nautica Italiana e Confindustria, da un lato permette a quest’ultima di essere rappresentata nei vari tavoli legislativi, dall’altro garantisce il giusto peso all’immagine di Marina Cala de’ Medici, struttura di primaria importanza a livello nazionale.


07/04/2018 16:33:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Exxpedition: un giro del mondo a vela per sole donne contro la plastica

Partirà dall’Inghilterra l’eXXpedition Round the World 2019-2021, spedizione oceanica in barca a vela tutta al femminile che circumnavigherà il globo per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sull’enorme impatto delle sostanze plastiche sugli oceani

America's Cup: Panerai sponsor di Luna Rossa

Lasciate le vele d'epoca, cui aveva lungamente legato il proprio nome, Panerai approda alla teconologica America's Cup a bordo di Luna Rossa

Windsurf: il titolo italiano overall a Dario Mocchi

Dario Mocchi ITA-8080 conquista il titolo OVERALL bissando il successo del 2017. Prima delle donne Bruna Ferracane ITA 712

Varato l'Audace, l'Explorer Yacht di Andrea Merloni

Due discoteche, una Land Rover, una moto e una Penthouse a 15 m sul livello del mare. Ecco lo yacht dell’ex presidente Indesit progettato da Floating Life insieme allo Studio Sculli e costruito dal Cantiere delle Marche

Le "Nozze d'Argento" del Velista dell'Anno FIV

XXV edizione e Nozze d'Argento per "Il Velista dell’Anno FIV", ideato, promosso e organizzato da Acciari Consulting e dalla FIV

Cavallo Pazzo II guida l'Invernale del Circeo

Dopo sei prove in testa c'è Cavallo Pazzo II, l’X 35 di Enrico Danielli, seguito da Vahinè 7 il First 45 di Francesco Raponi, terzo Le Cage Aux Folles l’XP 33 di Mario Bellotti

Spindrift 2 partito per il Jules Verne Trophy

Per conquistare il Jules Verne Trophy devono tagliare il traguardo entro il 26 febbraio alle 11h 16h 16m 57sec UTC per battere il record, detenuto dal 2017 da Francis Joyon e dal suo equipaggio, di 40 giorni 23h 30m 30s.

Dinghy: a Torre del Lago il Trofeo Valentin Mankin

Tutto pronto per il Trofeo Valentin Mankin. Attesi oltre 50 Dinghy a Torre del Lago Puccini il 19 e 20 gennaio per la quinta edizione della "Nazionale Spontanea"

Un mistero dietro il naufragio agli scogli della Meloria?

La Guardia Costiera indaga perché non convinta delle spiegazioni dello skipper francese. Imperizia o traffici illeciti?

Sanremo: ripreso l'Invernale West Liguria

E’ iniziata sabato 12 gennaio la terza tappa del trentacinquesimo Campionato Invernale West Liguria, ovvero l’ “Inverno in regata”, organizzato dallo Yacht Club Sanremo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci