martedí, 25 settembre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela oceanica    circoli velici    j70    salone nautico di genova    vele d'epoca    vela paralimpica    regate    solidarietà    salone nautico    perini cup    tp52    luna rossa    ambiente   

TP52

Alegre avanti veloce

alegre avanti veloce
redazione

Alato a Valencia martedì Il nuovo TP52 Alegre di Andy Soriano che rappresenta una componente chiave nella corsa del team per trovare un nuovo, più alto e più coerente livello di prestazioni nella 52 SUPER SERIES. Anche se hanno avuto una deludente stagione nel 2017, gravemente compromessa dopo la rottura dell’albero durante la regata di Porto Cervo, in Sardegna, la passione e la forte guida di Soriano rimangono inviolate, come il suo desiderio di continuare a migliorare. Piuttosto che rimanere deluso o scoraggiato dalle cose accadute la scorsa stagione, ha fatto dei cambiamenti e ha iniziato a pianificare per il 2018, uno dei primi ad impegnarsi in una nuova barca. I preparativi per la nuova stagione sono in pieno svolgimento, sfruttando al meglio ogni minuto prima del test del warm up della prossima settimana, la regata di Palma Vela a Mallorca, dove dieci TP52, tra cui sette nuove barche si sfideranno tra le boe. Alegre ha testato e ha effettuato allenamenti insieme al partner Sled, i quali hanno formato un’alleanza aperta “a carte scoperte” per condividere dati e idee, cercando di migliorare insieme. Alegre è uno dei gruppi più piccoli come team che ha il potenziale per fare grandi cose, il talento e gli strumenti per vincere le regate e finire sul podio per la stagione, ma hanno solo bisogno di mantenere un livello più alto di coerenza per tutta la stagione. Non commettere errori, sono un gruppo di lavoro molto impegnato che ha cercato di migliorare. Nel loro tentativo di migliorare le tattiche di partenza e di barca contro barca, hanno intrapreso diverse sessioni di match race su scafi a chiglia più veloci e più piccoli. In occasione del primo evento delle 52 SUPER SERIES di maggio in Croazia, hanno in programma di fare lo stesso per assicurarsi che siano lucidi e pronti a tutto.
“Il livello nelle 52 SUPER SERIES non può che aumentare. Ma tutti vogliamo continuare a migliorare e con i nuovi team in arrivo, la competizione sarà sicuramente intensa e probabilmente più dura. Come abbiamo visto, le barche sono diventate più uniformi come già è successo l’anno scorso. Mi aspetto che questa stagione sia più o meno la stessa. Vedremo diversi vincitori per diversi eventi. “Andy Soriano ha commentato il lancio del nuovo Alegre che è stato costruito da Chimo Lopez e dal suo team a Longitud Zero a Castellon, vicino a Valencia.
“Abbiamo avuto due giorni fantastici di allenamento a Valencia. Abbiamo solo preso coscienza delle prestazioni della nuova barca fino ad ora, imparando solo gli angoli della prua e del timone, le impostazioni dell’albero e del rig, ma in generale i design di Botin sono molto “plug and play”,”dice il tattico Andy Horton che si è unito al team lo scorso anno e porta una notevole esperienza nei TP52, non ultimo dalla più recente imbarcazione costruita in precedenza a Interlodge (ora Gladiator).
La differenza tra la nuova generazione di barche Botin e l’Interlodge credo sia molto nella parte posteriore della barca, l’uscita posteriore dello scafo. Interlodge era forse un po ‘più compresso, quindi c’è stato un po’ di lavoro sulla traversa finale. Tutto sommato, però, sono un grande passo in avanti rispetto alle barche del 2015.
Su Interlodge siamo stati i primi a spostare il rig indietro (10 cm) che dà alla barca un po ‘più di timone, puoi caricare l’equipaggio sul retro più velocemente, avvicina la chiglia e il montante più vicino al centro di gravità. E ora sono sicuro che tutte le nuove barche Botin sono le stesse. Quando guardi le nuove barche (Botin) sono molto simili. È una questione di dettagli. Alcuni hanno il pacchetto di winches Jon Williams (Stayinphase) e alcuni Harken, ci sono diverse lunghezze dei carichi, alcuni sono più complessi e con più regolazioni, alcuni sono meno complessi. Sled, ad esempio, sembra gradire quello più semplice.
Penso che tutti i pacchetti di appendici con i Botin siano quasi gli stessi. Siamo stati i primi a impegnarci in altri team, ma non credo ci sia molta differenza. Gli alberi sono la più grande differenza anche se vengono costruiti da Southern Spars, la rigidità e il dettaglio è evidentemente diverso.”
Il programma Alegre / Sled sta già lavorando bene insieme, Sled lavora con Rod Davis e Murray Jones e Alegre ha Grant ‘Fuzz ‘Spanhake, un gruppo dove tutto è condivisione di informazioni.
“Stiamo condividendo tutto, dati, immagini, filmati drone e debriefing insieme. Sostituiremo trimmer e vele. Sta funzionando bene e c’è un grande feeling tra le squadre”.
Alegre ha apportato alcune modifiche alla loro line up, portando in scena la partnership di trimming con Andy Hemmings e Jon Gunderson mentre Noel Drennan si trasferisce alla main sheet, Kevin George di North Sails si trasferisce al runner dove può ottenere più di una visione generale delle vele e del rig . A bordo con 14 membri di equipaggio in quanto leggermente sotto peso la scorsa stagione.
Horton valuta la scorsa stagione e guarda avanti a queste prossima series:
“Sono entrato nel programma al mondiale di Scarlino e siamo andati bene lì, quarti e mancava poco per il terzo posto. Poi abbiamo perso il rig in Sardegna ed è stato davvero difficile da lì proseguire. Non abbiamo mai trovato la velocità con l’impianto di rimpiazzo, siamo stati OK in acqua piatta ma per niente bene quando il mare era formato. Ci siamo concentrati molto sull’ottimizzazione, ma alla fine abbiamo iniziato a concentrarci sulla nuova barca. Abbiamo lavorato sodo e abbiamo svolto diligentemente il lavoro per diventare più veloci.”
Per quanto riguarda il loro obiettivo ideale per il 2018, conclude:
“Vincere il titolo di miglior owner-driver per la stagione sarebbe fantastico e realizzabile. Se potessimo arrivare a questo titolo, penso che il risultato per la stagione sarebbe unico. Il nostro obiettivo è essere molto competitivi, essere nel gruppo principale. Ma Andy è rilassato, è entusiasta della nuova barca e della stagione che ci aspetta. Lui è molto realistico. E abbiamo un gruppo davvero simpatico di ragazzi, tutte persone sincere e simpatiche tutte entusiaste di lavorare insieme e con Sled”.


26/04/2018 10:15:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Roma/Giraglia, ecco le sfide in acqua

Sedici gli iscritti ad una settimana dal via, con tre solitari e l'atteso ritorno alle corse di Mario Girelli

Prima giornata del 31° Trofeo Mariperman

La cerimonia d’inaugurazione del 31° Trofeo Mariperman ha avuto luogo oggi 21 settembre nella Baia delle Grazie di Porto Venere

Nuotare a Capo Horn

Primo italiano a partecipare e competere nell’ICE Swimming, Chiarino ha all’attivo diversi altri primati come atleta italiano, tra cui la traversata a staffetta dello Stretto di Bering dalla Russia agli Stati Uniti nel 2013

Atalanta II sarà la barca istituzionale della città di Genova alla Millevele 2018

Saranno a bordo: il Sindaco di Genova Marco Bucci, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il Viceministro alle infrastrutture e ai trasporti Edoardo Rixi

Turismo Costiero: anche al Salone Nautico si chiede di superare la Bolkestein

La V Conferenza Nazionale sul Turismo Costiero e Marittimo alla presenza del Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio

Il Ministro Toninelli inaugura il Salone Nautico di Genova

Prende il via domani, giovedì 20 settembre, la 58° edizione del Salone Nautico Internazionale a Genova dal 20 al 25 settembre

Al via negli USA il Campionato Mondiale Paralimpico

Sono iniziate martedì 18 settembre le regate valevoli per il Campionato del Mondo Paralimpico in corso di svolgimento a Sheboygan nella contea di Sheboygan, Stato del Wisconsin, USA

Vela d'amore sul Garda: la Childrenwindcup

Tanti bambini e altrattenti campioni alla Childrewindcup del Lago di Garda

Salone Nautico: il resoconto della giornata inaugurale

Una giornata segnata da tanta politica, ma la nautica alla fine ha prevalso

Al via l'asta di La Spina, storica vela d'epoca del 1929

A dieci anni dal restauro che le ha permesso di tornare a navigare, è partita l’asta pubblica online per il 21 metri La Spina, storica imbarcazione a vela d’epoca costruita in legno nel 1929 dai cantieri navali Baglietto di Varazze, in Liguria

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci