domenica, 23 aprile 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nautica    29er    star    fraglia vela    duecento    vela olimpica    barcolana    ferreti group    brindisi-corfù    press    altura    optimist    regate    fiv    trasporto marittimo    offshore   

ALCATEL J/70

Alcatel J/70 World Championship Calvi Network all'assalto del mondo

alcatel 70 world championship calvi network all assalto del mondo
redazione

È iniziata ieri a San Francisco l'Alcatel J/70 World Championship, evento organizzato dal St Francis Yacht Club destinato a chiudere la lunga stagione agonistica dell'ormai affermato monotipo prodotto dalla J-Boats.
A incrociare, nel tratto di mare compreso tra Alcatraz e Treasure Island, sarà una flotta composta da sessantotto barche, una manciata delle quali intente a inseguire l'ambizione di scrivere il proprio nome dopo quelli di Helly Hansen, guidato da Tim Healy alla conquista del titolo a Newport nel 2014, e di Flojito y Cooperando, portato da Julian Necklemann al successo mondiale nelle acque di La Rochelle nel 2015 nonché fresco vincitore, proprio nella baia delimitata dal Golden Gate, delle Rolex Big Boat Series.
Tra i favoriti della vigilia vanno senza dubbio indicati i citati Necklemann e Healy, assistiti rispettivamente dai tattici Bill Hardesty e John Mollicone, oltre ai campioni europei di Petite Terrible-Adria Ferries (Rossi-Paoletti), oggi apparsi in grande spolvero durante la regata di prova, a Calvi Network, che per l'occasione vedrà Carlo Alberini affiancato da Paul Cayard, e a Catapult, runner up nel Mondiale 2014 e nelle Big Boat Series 2016 che in pozzetto vede l'armatore Joel Ronning contare sulle chiamate di John Kostecki, laureatosi recentemente campione iridato Melges 20.
Oltre a Calvi Network e a Petite Terrible-Adria Ferries, a rappresentare i colori italiani saranno Tanspace di Vittorio Di Mauro, Enjoy With Spitfire di Carlo Tomelleri e B2 di Michele Galli.
Sul risultato finale di questa attesa manifestazione avranno un peso determinante le condizioni meteo che, contrariamente alle attese, si annunciano piuttosto leggere: a oggi, infatti, i bollettini sono unanimi nel prevedere brezze sotto i 10 nodi almeno fino a venerdì, quando le raffiche dovrebbero raggiungere, e talvolta superare, i 15 nodi. Situazione che, sommata all'intricato gioco delle correnti, renderà la vita particolarmente difficile a tattici e timonieri.
"Ci attende una settimana molto difficile: la flotta è la più competitiva di sempre e San Francisco propone uno dei campi di regata più difficili al mondo - ha spiegato Carlo Alberini di rientro dalla warm up race - Nei giorni scorsi, complici alcuni ritardi nelle procedure di stazza, abbiamo perso qualche ora di allenamento, ma nonostante la nostra predilezione per le brezze tese siamo comunque riusciti a lavorare molto bene sulla messa a punto, sviluppando una velocità di bolina più che soddisfacente".
Come detto in apertura, il J/70 World Championship inizierà oggi alle 20 italiane. Sono previste dodici prove a bastone da disputarsi entro sabato, giornata che vedrà incoronato il nuovo campione iridato destinato a restare in carica sino a settembre 2017, quando per conquistare il mondo bisognerà passare da Porto Cervo.
Nelle acque di San Francisco, a difendere i colori del Lightbay Sailing Team saranno Carlo Alberini (owner-driver), Karlo Hmeljak (randista), Paul Cayard (tattico), Sergio Blosi (comandante-trimmer) e il coach Irene Bezzi.
La stagione 2016 del Lightbay Sailing Team è supportata da Calvi Network, Iconsulting, Gill, Lizard, Serigrafia, Garmin e PROtect Tapes.


27/09/2016 11:58:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

FLASH - Naufragio Rimini: ci sarebbe 1 morto accertato

L'imbarcazione si è schiantata contro la scogliera a causa delle forti raffiche di vento

Naufragio Rimini: recuperati i corpi dei tre dispersi

Tutti veronesi i componenti dell'equipaggio. La barca stava entrando importo per le pessime condizioni del mare

Il CNRT contro i "Furbetti del Trackerino"

Dalla prossima regata verranno certificati i tracking delle barche e la loro traccia costituirà una prova in sede di proteste

Roma per Tutti: vittoria di classe e 2° posto assoluto per Shirlaf

Grande prova del Red Devil Sailing Team, che ha condotto al massimo delle prestazioni lo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini, conquistando in condizioni meteo sfavorevoli il successo nella propria classe e il secondo posto in graduatoria generale

Conclusa la 30ª edizione di Pasquavela a Porto Santo Stefano

Low Noise II in classe ORC, Pierservice Luduan in classe IRC A e Faster 2 in classe IRC B sono i vincitori finali

Torna Corri sull’acqua – Windsurf 4 Amputees

Oltre 20 ragazzi con diverse amputazioni agli arti inferiori grazie ai quali è stato possibile, modificando l'aspetto tecnico e la didattica, studiare e approfondire le problematiche specifiche per l'apprendimento del windsurf

Il 7 maggio diecimila vele di solidarieta’ per i terremotati di Amatrice

I fondi saranno utilizzati senza alcuna detrazione per l'acquisto e la consegna, direttamente nelle mani dei beneficiari, di materiali e attrezzature necessarie per le scuole delle zone colpite dal sisma

FIV: un concorso per il Poster della Coppa Primavela

Il disegno di Letizia Turturiello vincitore nel 2016

Prosecco moldavo? No grazie!

La questione riguarda la vicenda – ben nota al Consorzio Prosecco Doc - del "Prosecco Pronto", prodotto in Moldavia dalla Bulgari Winery

Oggi la conclusione del 35° Meeting del Garda Optimist

Anche ieri vento e numero massimo di prove disputate. Grande successo organizzativo della Fraglia Vela Riva, riconosciuto dai numerosi stranieri presenti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci