lunedí, 23 ottobre 2017

ROMA PER 1/2/TUTTI

Alberto Bona alla Roma per 1 con il Class 40 Magalé (VIDEO)

alberto bona alla roma per con il class 40 magal 233 video
redazione

LINK VIDEO ALBERTO BONA
https://www.youtube.com/watch?v=yFw9ujE9ITc


Alberto Bona parteciperà alla Roma x 1 - in programma dal  9 al 16 aprile - con il Class 40 Magalè (l’ex Telecom Italia di Giovanni Soldini).
Dopo cinque anni di regate nel circuito dei Mini 6.50 e dopo un 2016 vincente a bordo del prototipo Mini 6.50 Promostudi La Spezia, l’atleta dello Yacht Club Italiano affronta una nuova sfida con l’obiettivo di dedicarsi alle regate oceaniche e di essere sulla linea di partenza della Transat Jacques Vabre 2017 il prossimo 5 novembre.
 
La Roma x 1 parte il 9 aprile da Riva di Traiano: il percorso, lungo 530 miglia, si svolge sulla rotta Riva di Traiano-Ventotene-Lipari-Riva di Traiano. E’ la prima regata a cui Alberto Bona parteciperà, in solitario, a bordo del Class 40.
 
“Dopo cinque anni di Mini 6.50 è il momento di fare il salto di categoria – dichiara Alberto Bona – vogliamo metterci alla prova nella classe dei 40 piedi oceanici. Magalè appartiene a Giovanni Soldini, il nostro primo sostenitore che ce la ha messa a disposizione per due anni. Ora la barca è in cantiere e lavoriamo senza sosta per prepararci alla Romax1 e ai tanti appuntamenti in programma. L’avventura comincia dalle banchine dello Yacht Club Italiano a Genova e spero di partecipare nei prossimi due anni ai più importanti eventi della vela oceanica: la Transat Jacques Vabre 2017 e alla Route du Rhum 2018. Sono alla ricerca di uno o più sponsor che mi appoggino e credo che per un’azienda italiana la visibilità in un progetto oceanico possa essere importante per il potente fascino che l’avventura umana può risvegliare nel grande pubblico”.
 
Transat Jaques Vabre
Chiamata anche la Route du café o anche Transat en double per distinguersi dalla Transat inglese, si svolge ogni due anni dal 1993.
L’equipaggio è composto da due persone, non sono previsti scali né assistenza in mare. E’ la Transat oceanica più lunga, nel corso della quale le 5400 miglia teoriche possono allungarsi di molto, a seconda delle condizioni meteo che s’incontrano.
La Transat Jaques Vabre gode di una partecipazione di pubblico e di una visibilità mediatica eccezionale. Il porto di Le Havre viene per dieci giorni preso d’assalto da spettatori e giornalisti da tutto il mondo. I media specializzati e il grande pubblico sono attratti dalla durezza, la poesia, la complessità tecnica delle barche che si schierano sulla linea di partenza.
 
Route de Rhum
Partire ai primi di novembre dalla Francia verso i Caraibi significa essere quasi certi di incappare in una tempesta nel golfo di Biscaglia. Poi l’anticiclone delle Azzorre da interpretare e gli Alisei da sfruttare al meglio quando si è in vista del traguardo. Ma non solo, le 3500 miglia teoriche nascondono mille insidie, le barche sono estreme e numerosi i ritiri.
E’ la regata oceanica dei primati: nel 1978 il secondo assoluto aveva solo 78 secondi di ritardo dal primo; nel 1990 Florence Arthaud fu la prima donna a vincere la traversata. Nelle dieci edizioni passate, i vincitori assoluti sono stati 7 francesi, 2 svizzeri e 1 canadese. I migliori velisti del mondo si presentano sulla linea di partenza della più classica delle regate oceaniche.
 
 
Scheda tecnica Magalè
 
Lunghezza                 12.18 metri
Larghezza                  4.50 metri
Pescaggio                  3 metri
Materiale                   Vtr
Progetto                    Guillaume Verdier



01/02/2017 19:48:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Al via la 12ª edizione della Totano’s Cup

La manifestazione prevede una regata per imbarcazioni a vela e un trasferimento in flottiglia per quelle a motore da Marina Cala de’ Medici fino all’Isola di Capraia

“Piu’ Vela per Tutti” IX Edizione Campionato Invernale Otranto 2017 – 2018

Quello di domneica è stato un inizio impegnativo per le 15 barche in acqua, poiché il mare era formato e il vento non scendeva sotto i 18 nodi

Sabato 21 ottobre al via La Cinquanta del Circolo Nautico Santa Margherita

A Caorle anche Michele Zambelli che sarà alle ore 21.00 presso l’Aula Magna Parrocchiale per un incontro aperto a tutti dal titolo “Il mio Oceano”

Alla Fraglia Vela Riva il Trofeo Torboli

Si confermano primi Demurtas e Cesana. Domenica disputate altre due prove con vento da nord

Fincantieri: al via i lavori in bacino della sesta unità per Viking

La nave, la cui consegna è prevista nel 2019, si posizionerà nel segmento di mercato di unità di piccole dimensioni

Match Race Internazionale l’Argentario è pronto a ben figurare

La squadra del CNVA, nelle acque dell’Argentario, affronta quotati campioni internazionali nell’ evento di match race di Grado 2

La Coppa Italia d’Altura cambia pelle e sceglie Riva di Traiano per il 2018

Una nuova formula, con il Circolo vincente che sceglierà la sede per il 2019, e nuove date per le regate, che si svolgeranno a metà luglio 2018

Tavolo tecnico sullo sviluppo della nautica e della cantieristica

Inaugurato da Confindustria nella sede dei Nuovi Cantieri Apuania a Marina di Carrara.Necessità di fare sistema, qualificazione e supporto alle imprese,i temi messi in evidenza

Tu vuò fà o' catamarano

Joe Valia è il nuovo socio di C-Cat; grande appassionato di barche e navigazione, con due giri del mondo a vela alle spalle di cui il primo su un vecchio 13 metri quando non aveva ancora 18 anni

Hilton Molino Stucky sul podio della IV edizione della Venice Hospitality Challenge

A bordo di Pendragon VI anche il Campione Olimpionico Antonio Rossi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci