lunedí, 25 marzo 2019

MARINA CALA DE MEDICI

Al via a Marina Cala de' Medici il corso per riparatore di imbarcazioni da diporto

al via marina cala de medici il corso per riparatore di imbarcazioni da diporto
redazione

Al via a Marina Cala de’ Medici il corso per riparatore di imbarcazioni da diporto all’interno del progetto B.E.S.T. per il rilancio dell’occupazione nel settore della nautica, finanziato dalla Regione Toscana.
Ha avuto inizio lunedì scorso, 22 gennaio, presso la sala conferenze Mistral del Porto turistico di Rosignano, il corso per “Manutentore, riparatore di imbarcazioni da diporto” facente parte del progetto di formazione strategica B.E.S.T. (Blue Economy and Strategic Training) della Regione Toscana per la professionalizzazione ed il rilancio dell’occupazione nel settore della nautica.
Il progetto è stato avviato in attuazione del Decreto Dirigenziale n. 13953 del 30/11/2016 e prevede la realizzazione di percorsi formativi per l’inserimento lavorativo, di percorsi e servizi personalizzati per la creazione di impresa e di interventi formativi a favore degli occupati.
Cala de’ Medici ha aderito in qualità di azienda partner sia per la messa in formazione dei propri dipendenti, sia per la realizzazione di stage previsti all’interno di 2 percorsi destinati a disoccupati: “Manutentore, riparatore di imbarcazioni da diporto” (ospitato presso la nostra sede) e “Tecnico della gestione dell’accoglienza ai passeggeri porti/diporti e dell’informazione e promozione dei servizi del porto turistico, porto passeggeri e del territorio locale”.
Nell’ambito della formazione per i dipendenti, il responsabile di banchina, il nostromo e tutti gli ormeggiatori del Marina Cala de’ Medici hanno frequentato nel mese di gennaio, presso il Porto, un corso di 40 ore che si è incentrato sull’inglese tecnico e sulla “Internazionalizzazione, innovazione della prassi organizzativa e nuovi strumenti di comunicazione”, finalizzato ad apprendere come operare per un miglior posizionamento dell’azienda nel mercato internazionale.
Per quanto riguarda la formazione alla quale hanno avuto accesso i disoccupati (i corsi sono interamente gratuiti in quanto finanziati con le risorse del POR FSE TOSCANA 2014 - 2020 e rientrano nell'ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani), oltre al corso per riparatore di imbarcazioni da diporto, attualmente ospitato dal Cala de’ Medici, come detto, è stato attivato anche un altro percorso, quello per “Tecnico della gestione dell’accoglienza ai passeggeri porti/diporti e dell’informazione e promozione dei servizi del porto turistico, porto passeggeri e del territorio locale”.
Al termine della parte teorica in aula, 176 ore per i manutentori e 286 per i tecnici dell’accoglienza, tutti i corsisti faranno uno stage presso le aziende partner, stage della durata di 176 ore per i manutentori e di 284 ore, più 30 ore di accompagnamento, per i tecnici dell’accoglienza.
Il Marina ospiterà, così, due stagisti che andranno ad affiancare il proprio personale.
«Siamo molto felici di aver fatto la nostra piccola parte, aderendo al progetto, per favorire l’incremento dell’occupazione nel settore della nautica sul nostro territorio – commenta la Direzione Portuale – A nostro avviso c’è bisogno di persone formate in maniera specifica per lavorare in questo settore, così come in ogni altro, solo che purtroppo spesso gli strumenti per poter fornire competenze specifiche mancano. Grazie a questo progetto, che unisce la parte teorica in aula ad uno stage sul campo, questo è possibile», conclude.
  -


29/01/2018 20:22:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Ambrogio Beccaria al via della Defì Atlantique

Una nuova sfida per Ambrogio Beccaria che, a bordo di Eärendil, è sulla linea di partenza della “Défì Atlantique”, una transatlantica di soli Class 40, dalla Guadalupa a La Rochelle, in Francia

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

Roma per 1: il "veterano" Oscar Campagnola teme la bonaccia più del vento

Oscar Campagnola è alla sua quinta partecipazione in solitario. Sabato e domenica prossima i corsi di sopravvivenza ad Anzio. La Garmin premierà con apparati inReach i vincitori di tutte e cinque le regate

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

A La Maddalena il progetto di formazione marinaresca "L'Aula sul Mare"

Il progetto "L'Aula sul Mare" vede la partecipazione di molti giovani studenti provenienti da tutta Italia che vivranno per sei giorni a bordo di imbarcazioni a vela d’altura

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Sul Garda di Gargnano il 41° Trofeo Bianchi

Domenica il Circolo Vela Gargnano aprirà la sua stagione 2019 con il "41° Trofeo Roberto Bianchi" per le classi monotipo (Asso, Protagonist 7.5, Dolphin Mr) e stazza Orc (Offshore Vari)

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

Isola delle Femmine: il 19 marzo “Pane in Piazza”

Ci sarà anche la degustazione del tipico minestrone di San Giuseppe preparato dalle donne di Isola

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci