sabato, 10 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gaetano mura    altura    marina di varazze    52 super series    press    alinghi    vela oceanica    guardia costiera    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf    yacht club sanremo    laser    nautica   

KITERBOARDING

Al via il Sardinia Grand Slam

al via il sardinia grand slam
redazione

Il gran giorno è arrivato. Inizia oggi il Sardinia Grand Slam, la finale della World Kite League 2016 che assegnerà il titolo di campione del Mondo di Kiteboard nelle categorie Freestyle e Big Air.
L’evento, che entrerà nel vivo lunedì 17 e caratterizzerà la splendida spiaggia di Porto Pollo fino a sabato 22, è organizzato dalla GLEsport, con la collaborazione tecnico sportiva dello Sporting Club Sardinia di Porto Pollo, sotto l’egida della IKA (International Kiteboarding Association), e con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna con l’assessorato al Turismo e del Comune di Palau.
Nell’attesa di vedere in acqua i top rider internazionali in lotta per l’asssegnazione del titolo di Campione del Mondo nelle discipline del Freestyle e Big Air, ieri si sono dati battaglia i kiters azzurri (5 donne, 10 juniores e 20 nel tabellone open) nelle finali del Campionato Italiano Assoluto, specialità Freestyle e Big Air.
Nonostante le condizioni siano state davvero difficili con il vento rafficato ed impegnativo per i riders nel trovare il momento giusto per performare, è stata portata a termine la categoria Juniores e quella Femminile e gran parte di quello maschile Open fino alle finali per l’assegnazione del podio.
I nomi dei vincitori sarranno svelati solo oggi durante le premiazioni, ma non sono di certo un segreto i nomi degli eroi delle Heat di ieri. Nella categoria Juniores è stata battaglia tra Contini ed Andrea Vicari. Sfida a tre tra le donne: in lotta per il podio sono infatti la Bagnoli, la Tomasoni e la Piccioni.
Discorso ancora tutto aperto invece nella categoria Open Maschile dove il titolo è ancora tutto da giocare. Per questa mattina è prevista l’attesissima finale tutta laziale tra il campione italiano in carica Gianmaria Coccoluto e Gabriele Garofalo.
Se il vento lo permetterà verranno disputate inoltre anche la Finale Looser (3° e 4° posto) nelle categorie Open Maschile e Juniores ed il Double femminile. Appuntamento quindi in acqua tra pochi minuti per il gran finale del Campionato Nazionale Assoluto di Freestyle e Big Air e poi riflettori puntati sul parterre del Sardinia Grand Slam.


16/10/2016 15:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Tir: sicurezza stradale a rischio per autisti stranieri senza formazione

Sono circa il 20% della forza lavoro alla guida nelle imprese di autotrasporto italiane, ma il coinvolgimento di patenti estere nel totale degli incidenti che vedono protagonisti mezzi pesanti supera ampiamente il 40%

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Extreme Sailing Series: Alinghi in testa dopo la prima giornata

Condizioni di vento extreme a Sydney, ma Alinghi c’è e guida la classifica provvisoria. Spettacolari le foto delle regate odierne con le imbarcazioni in full foiling

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

RORC Transatalntic Race: MaseratiMulti70 a 142 miglia da Grenada

Vittoria per Phaedo nella categoria multiscafi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci