lunedí, 10 dicembre 2018

WINDSURF

Al via il progetto giovanile Rrd Firerace 120

al via il progetto giovanile rrd firerace 120
redazione

Prenderà il via nel weekend di Pasqua il Progetto Giovanile Slalom con le tavole RRD FireRace 120. E’ del dicembre scorso il riconoscimento ufficiale da parte della Federazione Italiana Vela quale ‘tavola propedeutica slalom Under 20’. Il progetto sviluppato dalla AICW, Associazione Italiana Classi Windsurf, in collaborazione con la nota azienda italiana RRD, nasce con l’intento di offrire una opportunità a tutti i ragazzi e ragazze che, una volta concluso il ciclo con le tavole Techno, vogliono rimanere nel mondo agonistico della FIV per approdare alle categorie maggiori, utilizzando tavole monotipo adatte a loro, senza costi eccessivi. A tal fine una serie di raduni sono previsti nel 2018 dove RRD metterà a disposizione un congruo numero di tavole, con il rimanente materiale che sarà quello che già i ragazzi utilizzavano per la classe Techno 293. L’esperimento in Francia ha dato ottimi risultati e ci si aspetta che anche in Italia abbia la stessa fortuna. Il primo stage si terrà presso il Windsurfing Club Cagliari, il secondo a fine giugno al Circolo Surf Torbole, prima del Campionato Mondiale Slalom che si terrà sul Garda e con la partecipazione alla Coppa Prima Vela di Viareggio. Altri stage sono in divenire. Il culmine dell’attività propedeutica del primo anno di FireRace sarà il Campionato Italiano Slalom Giovanile, che si terrà nei giorni dal 7 al 9 settembre 2018, con località ancora da definire. Gli stage serviranno ai coach federali per conoscere meglio il materiale umano a disposizione, far crescere ed emergere i talenti tecnicamente e tatticamente, per l’introduzione dei ragazzi alla nuova pratica del Foil che permette loro di gareggiare anche con vento sotto i canonici 11 nodi validi per lo slalom che probabilmente entrerà già dal prossimo anno tra le discipline ufficiali AICW e FIV. Il progetto dell’AICW prende lo spunto dal precedente progetto Team 12 dove si correva con tavole monotipo per gli under 20, sempre offerte da RRD. Un primo bacino è stato realizzato dall’Ovo Team di Livorno, diretto dal coach giovanile Davide Gabriellini, mentre un lavoro simile è stato fatto in Sardegna da Giuseppe Pugliese, che segue alcuni degli atleti italiani impegnati in Coppa del Mondo PWA, come Matteo Iachino campione del mondo slalom 2016 e vice campione 2017. I due saranno i coach responsabili del progetto: “Il passaggio dall’attività della Techno alle fasi successive – dice Davide Gabriellini – è un momento delicato sia per l’età dei ragazzi che per l’impegno richiesto, oltre al problema dei costi. Con il lavoro in sinergia delle diverse scuole ne trae giovamento tutto il movimento, un modo di integrare quello che c’è già. Le aspettative sono quelle di fare un buon lavoro mantenendo viva la passione dei ragazzi che possono uscire in acqua con tutti i tipi di vento, con tavole senza deriva. Per fare un esempio, la nostra olimpionica Alessandra Sensini è diventata quel che è perché ha imparato a fare tutto. L’interesse per il progetto c’è, ho già ricevuto richieste di altri stage”. L’altro coach Giuseppe Pugliese spiega: “Presenteremo questo progetto a Cagliari per una disciplina che sia propedeutica allo slalom aprendo nuove strade per i ragazzi che smettono con la Techno. Per i ragazzi continuare a divertirsi e provare tutte le discipline è importante. Vediamo che adesioni ci saranno ma sono fiducioso. Non intendiamo creare una classe che faccia concorrenza alle altre giovanili, vogliamo che i ragazzi si divertano e possano continuare a farlo, a crescere tecnicamente e dar loro la possibilità di diventare dei campioni".
Dylan Duffus di RRD: “Il primo progetto tavola Firerace 120 è nato dalla richiesta della Federazione Francese della Vela (FFV) fatta alle varie aziende produttrici di tavole da windsurf di sviluppare una tavola adatta all’iniziazione della disciplina slalom nel settore giovanile. Per partecipare al loro bando abbiamo subito pensato che l’obiettivo era quello di realizzare una tavola che fosse di facile approccio ma allo stesso tempo estremamente competitiva e che avrebbe dato molte soddisfazioni anche ai giovani più esperti. Con questo concetto in testa siamo arrivati alla conclusione che la strada migliore da seguire fosse quella di partire da una tavola di Coppa del Mondo rendendola più accessibile, senza compromettere le caratteristiche salienti come la facilità di planata e la velocità di punta. Inoltre passando da una costruzione full carbon ad una costruzione in sandwich/glass/wood siamo riusciti a contenere il prezzo. inoltre la tavola rimarrà invariata almeno per tutto il quadriennio olimpico, garantendo una longevità tipica delle classi monotipo. Questo permette ai circoli di effettuare degli investimenti duraturi nel tempo. Chiaramente guardiamo anche a tutti i giovani che arrivano al windsurf tramite altre esperienze. Non abbiamo un obiettivo preciso a livello numerico, l’importante è essere pronti con un’alternativa da proporre. Se poi riusciremo a raccogliere anche solo il 20-30% dei ragazzi che ogni anno lasciano la classe Techno 293, nel giro di due o tre anni avremo una flotta molto importante. Inutile sottolineare che cerchiamo di far partire questo progetto da molti anni, proprio perché sentiamo la necessità di offrire qualcosa di più attraente alle nuove generazioni. Da anni collaboriamo con molte strutture come il Circolo Surf Torbole, che hanno tra i loro obiettivi lo sviluppo del vivaio windsurfistico giovanile, sia nel mondo delle regate che ricreativo. Quest’anno ci concentreremo in particolare mode nella promozione della Categoria Firerace 120, tramite un tour di 4/5 tappe in cui avvicineremo i circoli e agli allenatori interessati a sperimentare questa nuova formula. Inoltre saremo presenti in modo importante durante il campionato del mondo Youth & Master IFCA che si terrà al CST subito dopo la RRD One hour. Una kermesse di 10 giorni dove si respirerà tanto windsurf e dove vedremo la prima gara di Windsurf Foil sul lago di Garda”.
Il consigliere FIV Domenico Foschin, responsabile under 19 e match race: “La Federazione ha volentieri appoggiato questo progetto per contenuti e programmazione, Dylan (Duffus di RRD, ndr) ha spinto molto perchè lo riconoscessimo forte dell'esperienza in Francia che ha dato risultati importanti. Gli atleti si possono formare anche lì, è un titolo in più con RRD che ha promesso di bloccare il prezzo delle tavole per qualche anno, un bello sforzo da parte loro. E' una bella sintesi, e servirà, sono convinto, a dare nuove prospettive e possibilità ai ragazzi di cimentarsi in attività che per costi a volte diventano un po' difficili, senza dimenticare il divertimento dello slalom”.


27/03/2018 10:07:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Golden Globe Race: tratta in salvo Susie Goodall

Susie Goodall è stata finalmente recuperata 2.000 miglia a ovest di Capo Horn dall'equipaggio della nave cargo registrata a Hong Kong MV Tian

Route du Rhum: Andrea Fantini felice di essere arrivato a Pointe a Pitre

"È fantastico essere qui. Questa è stata la mia prima Rhum-Destination Guadeloupe. Il mio principale obiettivo era concludere la regata"

Quarta prova all'Invernale del Circeo

Si è svolta Domenica 2 Dicembre la quarta prova del Campionato Invernale del Circeo, organizzato dal Circeo Yacht Vela Club con la collaborazione della Cooperativa Circeo Primo e il supporto tecnico della M2O MARINE

Extra 1 e Swasa vincono l'Autunnale di Capo d'Orlando

Il 27 Gennaio si riprende con il Campionato Invernale. La centralità dell'accogliente Marina di Capo d'Orlando permetterà di impinguare ulteriormente la flottta con barche di tutta la Sicilia e della Calabria

Lazio e Campania: allerta meteo sulle zone costiere per domenica 9 dicembre

Previsti anche venti di burrasca nord-occidentali, con raffiche fino a tempesta, sulla Sardegna in estensione a Sicilia e Calabria

Invernale CNRT: il vento tradisce e in banchina si parla della prossima Roma per 2

Il Comitato di regata ci ha provato fino all'ultimo, ma le condizioni meteo non hanno consentito la disputa di una regata con caratteristiche minime di regolarità. E si incomincia a pensare alla Roma per1/2/tutti che nel 2019 arriverà molto presto

GC32: Alinghi Campione del Mondo 2018

Alinghi, il team di Ernesto Bertarelli, conquista a Los Cabos il titolo di campione 2018 delle Extrême Sailing Series

Invernale di Anzio: Calipso Enway e La Superba continuano a dominare

Domenica 2 dicembre il golfo di Anzio e Nettuno ha regalato un’altra splendida giornata per la 44° edizione del Campionato Invernale, consentendo di disputare la quarta prova per le classi Altura e ben tre prove per i J24

Fincantieri: varata a Marghera Carnival Panorama

È stata varata oggi nello stabilimento Fincantieri di Marghera, “Carnival Panorama”, nuova nave destinata a Carnival Cruise Line, brand del gruppo statunitense Carnival Corporation & plc, primo operatore al mondo del settore crocieristico

J24: a Four K la prima manche dell’lnvernale di Cervia

Stefano Leporati con il suo J24 Ita 500 Four K vince la prima manche dell’lnvernale Monotipi di Cervia

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci