domenica, 23 aprile 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela olimpica    fraglia vela riva    laser    nautica    29er    star    fraglia vela    duecento    barcolana    ferreti group    brindisi-corfù    press    altura    optimist    regate    fiv    trasporto marittimo   

SUZUKI

800 buoni motivi in più per scegliere il Suzuki DF40A

L’anno nautico 2017, al via dallo scorso settembre 2016, sembra davvero essere partito sotto i migliori auspici.
Lo Yachting Festival di Cannes e il Salone di Genova, appena concluso, hanno decretato il ritorno di tanti appassionati alla nautica e hanno anche attestato la presenza di una nuova generazione di neofiti interessati alla navigazione. Ed è a questi ultimi, a chi ha approfittato dei primi saloni nautici di quest’anno per andare a curiosare fra barche e gommoni, che si rivolge soprattutto la nuova iniziativa commerciale di Suzuki.
Fino al prossimo 31 marzo 2017, infatti, sarà possibile acquistare il Suzuki DF40A, fuoribordo conducibile senza l’obbligo di patente nautica e dunque un motore che ben si adatta alle necessità dei principianti, con un contributo di ben 800 euro dal prezzo di listino, cumulabile al tasso zero e alla supervalutazione dell’usato.
Un supporto commerciale importante per un fuoribordo che risulta essere un vero e proprio concentrato di tecnologia e, come l’intera gamma Suzuki, rappresenta il meglio che il mercato possa offrire, anche nella specifica fascia di potenza dei 40HP.
Il DF40A è un 40 HP quattro tempi, tre cilindri di 941 cc che gli conferiscono un’unità termica particolarmente compatta rispetto ai quattro cilindri e dunque anche più leggera: solo 102 chili il suo peso a secco e questo è indubbiamente un bel vantaggio in termini di rapporto peso/potenza, e anche per il bilanciamento dei pesi a bordo nella ricerca di un assetto ottimale.
Oltre ai vantaggi decretati da tale tipo di architettura, un grande punto a favore rispetto ad altri fuoribordo da 40HP, tale da renderlo unico, sta nel fatto che il DF40A porta in dote un sistema di distribuzione con doppio albero a camme in testa (DOHC), azionato da una catena in luogo di una “normale” cinghia. Tale soluzione garantisce un’affidabilità ben oltre la norma, in quanto il rischio di rottura è di fatto annullato e, soprattutto, toglie pensieri al diportista perché, anche di fronte a un uso particolarmente prolungato del fuoribordo, il sistema non necessita più di alcun intervento di manutenzione.
Ma non è tutto: a fare la differenza c’è anche il sistema Lean Burn, l’interpretazione del concetto di combustione magra fornita da Suzuki, grazie al quale a velocità costante e dunque in crociera, si ottiene un notevole abbattimento dei consumi. Il sistema è in grado di analizzare in maniera puntuale l’effettivo bisogno di carburante dell’unità termica in funzione delle condizioni di lavoro del motore, adattando la miscela aria-carburante in modo ottimale e continuo, dando vita alla combustione magra che riduce i consumi e le emissioni nocive. Questo sistema entra in funzione tra i 1.500 e i 5.000 giri/min, ottenendo massima efficacia a 4.500 giri, regime di rotazione nel quale i condotti alle camere di scoppio


28/09/2016 20:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

FLASH - Naufragio Rimini: ci sarebbe 1 morto accertato

L'imbarcazione si è schiantata contro la scogliera a causa delle forti raffiche di vento

Naufragio Rimini: recuperati i corpi dei tre dispersi

Tutti veronesi i componenti dell'equipaggio. La barca stava entrando importo per le pessime condizioni del mare

Il CNRT contro i "Furbetti del Trackerino"

Dalla prossima regata verranno certificati i tracking delle barche e la loro traccia costituirà una prova in sede di proteste

Roma per Tutti: vittoria di classe e 2° posto assoluto per Shirlaf

Grande prova del Red Devil Sailing Team, che ha condotto al massimo delle prestazioni lo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini, conquistando in condizioni meteo sfavorevoli il successo nella propria classe e il secondo posto in graduatoria generale

Conclusa la 30ª edizione di Pasquavela a Porto Santo Stefano

Low Noise II in classe ORC, Pierservice Luduan in classe IRC A e Faster 2 in classe IRC B sono i vincitori finali

Torna Corri sull’acqua – Windsurf 4 Amputees

Oltre 20 ragazzi con diverse amputazioni agli arti inferiori grazie ai quali è stato possibile, modificando l'aspetto tecnico e la didattica, studiare e approfondire le problematiche specifiche per l'apprendimento del windsurf

Il 7 maggio diecimila vele di solidarieta’ per i terremotati di Amatrice

I fondi saranno utilizzati senza alcuna detrazione per l'acquisto e la consegna, direttamente nelle mani dei beneficiari, di materiali e attrezzature necessarie per le scuole delle zone colpite dal sisma

FIV: un concorso per il Poster della Coppa Primavela

Il disegno di Letizia Turturiello vincitore nel 2016

Prosecco moldavo? No grazie!

La questione riguarda la vicenda – ben nota al Consorzio Prosecco Doc - del "Prosecco Pronto", prodotto in Moldavia dalla Bulgari Winery

Torna la Duecento: la XXIII edizione dal 5 al 7 maggio

A meno 2 settimane dal via, oltre 50 iscritti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci