martedí, 24 maggio 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

azzurra    j24    reale yacht club canottieri savoia    volcano race    regate    press    dinghy    kite    lega italiana vela    gargnano    farr 40    ufo22    gavitello d'argento   

CNSM

500 Thiénot Cup: Line Honours per Vaquita

500 thi 233 not cup line honours per vaquita
redazione

La XXXVIII edizione della 500 Thiénot Cup, organizzata dal Circolo Nautico P. Santa Margherita di Caorle, in collaborazione con Marina 4, Balan, Paulaner, Techimpex, Orologio, Marina di Sant’Andrea, parla austriaco per il secondo anno.  Alle 16.55.00 il Class 40 Vaquita di Cristof Petter e Andreas Hanakamp (2 campagne in Star e Volvo Ocean Race 2008-09) è la prima imbarcazione a tagliare il traguardo della XXXVIII 500 Thiénot, vincendo come lo scorso anno il premio Line Honours X2.

Soddisfatti ed entusiasti, gli austriaci hanno commentato “La 500x2 è una regata che riserva sempre sorprese. Quest’anno abbiamo speso molto tempo nello studiare il meteo, le condizioni sono state davvero mutevoli, abbiamo avuto venti di scirocco per tutta l’andata con punte fino a 30 nodi, temporali e anche bonacce. La 500x2 è una regata interessante anche per le condizioni che offre, per il record torneremo, augurandoci di trovare venti più costanti”.

A circa trenta miglia dalla costa si trovano i veneziani Juris/Rinaldo sul Class 40 Rosa di Mare, che hanno dimostrato il loro affiatamento e la loro determinazione anche con la nuova barca.

Leggermente discosti stanno puntando la prua verso Caorle anche il trimarano Bananas 3, Horus di Stefano Cavallo, Andrea Due di Isidoro Rebatto, Silver Age di Cristiano Gomiselli e Nazareno Bait che ha risalito molte posizioni, il piccolo Hikari di Plathner/Kellner e Ultra Figaro dei croati Tomasevic/Delic.

Il resto della flotta ha passato Sansego nel pomeriggio e dovrebbe giungere a Porto Santa Margherita nella notte e nella mattinata di domani.

Chiudono le fila Highlander, Iaiai, Sipi’s Song, Helium e Alta Marea in avvicinamento a Sansego.

Gli orari dei passaggi, rilevati grazie ai sistemi satellitari installati a bordo di ciascuna imbarcazione, sono approssimati a +/- 15 minuti.

Nel sito www.lacinquecento.com sono disponibili le tracce satellitari delle imbarcazioni partecipanti, gli orari dei passaggi, le news sulla regata e alcuni video.

 


06/06/2012 19:20:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Non è questione di sponsor: La Cinquecento è sempre una "corsa champagne"

Dieci giorni alla partenza de La Cinquecento, la più lunga e grande regata d'altura dell'Adriatico

Napoli: Scugnizza vince il Campionato Nazionale del Tirreno

È Scugnizza Total Lubmarine, di Enzo De Blasio, la barca vincitrice del Campionato Nazionale del Tirreno concluso oggi nel golfo di Napoli. Secondo a pari punti Selene Alifax, di Massimo de Campo poi Sagola Biotrading, di Peppe Fornic

Che coppia a La Cinquecento! Arrivano Zambelli e Tosi

Michele Zambelli presenta la nuova barca con la quale farà la Ostar 2017 e un documentario sulla Mini Transat del 2015

Gavitello: Parma in testa, CNRT insidia il 2° posto a YC Costa Smeralda

I vincitori di giornata in IRC sono il First 45 Vahiné 7 di Francesco Raponi (CNRT) e il J122 Chestress3 di Giancarlo Ghislanzoni (YCI)

Al via la partnership tra Lunatika Sailing Team e NTT Data Italia

Lunatika, vincitrice del Campionato italiano offshore 2015 della Federazione italiana vela, nella categoria per due, ha da sempre sviluppato l'idea di coniugare allo sport e alla vela, l'innovazione digitale e tecnologica

Va a Enfant Terrible la prima tappa del Farr 40 International Circuit

Si è chiusa con la netta affermazione di Enfant Terrible-Adria Ferries (Rossi-Vascotto, 1-2-1) la prima tappa del Farr 40 International Circuit, evento organizzato da D-Marin Mandolina a Sebenico

Settimana dei Tre Golfi: Scugnizza Total Lubmarine subito al commando

Il vento, 15 nodi, instabile per direzione, figlio di una perturbazione ancora in corso nel golfo, ha consentito subito il via alle operazioni di partenza ma obbligato un cambio di percorso nella seconda bolina

I vecchietti terribili del Finn

Torbole meglio di Rio con i campioni olimpici Trujillo e il russo Krutskihk in testa dopo 4 regate. I primi 5 della classifica vantano tutti la presenza ai Giochi Olimpici in questo Mondiale Master da primato

Palermo-Montecarlo, già 18 iscritti

Boom anche per le richieste di imbarco, da parte di velisti disponibili alla regata: ben 43 contatti sono pubblicati nel menu “Info Utili” del sito della regata

Punta Ala: partito il Gavitello d'Argento

Al comando lo Yacht Club Parma (Giumat+2, Stella e WB Five) con 129.9 punti, seguito dallo Yacht Club Costa Smeralda (Thetis, Mela e Ulika) con 113.6 punti e dal Circolo Nautico Riva di Traiano (Duende AM, Vahiné 7 e Vulcano2) con 103.7 punti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci