lunedí, 27 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

trofeo princesa sofia    vela olimpica    optimist    vela    seatec    suzuki    campionati invernali    regate    libri    melges    classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    press    derive   

CIRCOLI VELICI

32 atleti da Salò, Cagliari, Porto Cesareo e Taranto ospiti del Club Velico Crotone con i loro velocissimi 29er

32 atleti da sal 242 cagliari porto cesareo taranto ospiti del club velico crotone con loro velocissimi 29er
Roberto Imbastaro

Da Salò, Cagliari, Porto Cesareo e Taranto per allenarsi a Crotone, insieme agli atleti di casa, approfittando delle vacanze di Natale: si riconferma validissimo il format invernale del Club Velico Crotone che, dopo aver ospitato gli atleti ungheresi della classe Optimist (attesi per altri due training) e il vicecampione del mondo della classe Laser Guido Gallinaro, ha offerto la propria base e le competenze del suo nuovo coach gardesano Mattia Pagani ai circoli che stanno lavorando con il 29er, un'imbarcazione doppia veloce e performante che è l'anticamera giovanile della classe olimpica 49er. 
Le condizioni climatiche - vento sostenuto, onda e cielo tutto sommato terso - hanno soddisfatto tutti gli atleti e gli allenatori impegnati, molti dei quali, provenendo dal freddo polare del Lago di Garda, hanno trovato perfette anche le temperature, miti se paragonate a quelle dei laghi ghiacciati dell'Europa del Nord. Altro target, questo, del Club Velico Crotone che punta a far concorrenza alle basi storiche europee della vela invernale, da Barcellona a Tenerife, da Palma di Maiorca a Lanzarote, da Gran Canaria a Malta. 
Sedici imbarcazioni della classe 29er, e quindi trentadue atleti, sono davvero tante per l'esordio di Skiff Pro Sud (il nome della prima edizione del training organizzato per queste nuove barche dal circolo nautico crotonese) che, ovviamente, vuol crescere ancora e diventare un appuntamento fisso, con più sessioni, non solo natalizie giacchè il periodo utile è tutto quello compreso fra novembre e marzo. Periodo interessantissimo per Crotone anche dal punto turistico, visto che la stagione estiva è ben lontana e il comparto, in assenza di eventi, soffrirebbe parecchio.
Nella stessa ottica, è ormai prossima la Crotone International Carnival Race, in programma dal 25 al 28 febbraio: l'anno scorso, l'anno dei Campionati Europei, vi parteciparono 244 timonieri provenienti da 11 nazioni. Quest'anno la regata conta di confermare lo straordinario successo passato e soprattutto di contaminare l'intera città grazie alla costruzione - in stretta collaborazione con Comune di Crotone, Camera di Commercio, Regione Calabria e Autorità Portuale di Gioia Tauro - di un ampio programma culturale, musicale, teatrale, artistico attorno alla gara: è la Crotone Carnival Week (21/28 febbraio), altro strumento per attrarre turisti (oltre che velisti) dalla Calabria, dall'Italia e dall'Europa.
"Il 2017 parte col botto - commenta il presidente del Club Velico Crotone Francesco Verri -. Il riuscitissimo raduno della classe 29er, premiato dalle 'solite' meravigliose condizioni meteoclimatiche di Crotone, ormai famose in tutto il mondo, rappresenta un ottimo inizio. Ci saranno molte sorprese da qui a un mese e poi ci tufferemo nella Crotone Carnival Week, un vero e proprio festival in cui si inserisce la regata che, quest'anno, quindi, esce dall'acqua e bagna tutta la città. Storicizzandosi, ripetendosi ogni anno, la Crotone Carnival Week potrà diventare un appuntamento fisso non solo per gli amanti della vela ma per tutte quelle persone che, d'inverno, a Carnevale appunto, vogliono concedersi una pausa di un week end o di un'intera settimana 'navigando' fra concerti, opere teatrali, mostre di pitture, libri, lezioni di filosofia. Se ci lavoreremo tutti insieme, il Carnevale di Crotone, tanto legato al mare, sarà famoso”.


07/01/2017 10:04:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

Al via il calendario di attività 2017 del Club Nautico Scarlino

Il Campionato del Mondo TP52 e il Campionato del Mondo Flying Dutchman sono i due highlight di una stagione intensa e variegata

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci