giovedí, 19 luglio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

azzurra    windsurf    classi olimpiche    solidarietà    vele d'epoca    ucina    vela olimpica    platu25    moth    h22    barcolana    nautica    press    melges 20    vela internazionale    altura   

REGATE

100 Vele per Telethon

100 vele per telethon
redazione

Domenica 21 Gennaio si è disputata a Palermo la Regata “100 Vele per Telethon”, come ogni anno organizzata dal Centro Velico Siciliano, con la collaborazione dei Circoli Velici Riuniti. Anche quest’anno, grazie alla generosità degli armatori e degli equipaggi, oltre al consueto impegno del Circolo organizzatore, sono stati raccolti dei fondi, già donati alla Fondazione Telethon e alla Uildm. Se per la parte organizzativa e di raccolta fondi è andato, come sempre, tutto liscio, con ben 45 imbarcazioni iscritte, per quanto riguarda l’aspetto agonistico e sportivo, il comitato organizzatore ha avuto non pochi grattacapi. La data prevista per la regata era infatti il 17 Dicembre scorso, giornata in cui un avviso di condizioni meteo avverse diramato dalla Capitaneria di Porto, un avviso di burrasca forza 8 in corso, e una pioggia quasi incessante, hanno indotto il Comitato ad annullare la regata, e a posticiparla a data da destinarsi.
La data scelta è stata appunto quella di Domenica 21 Gennaio, giornata in cui, un avviso di condizioni meteo avverse diramato dalla Capitaneria di Porto, un avviso di burrasca forza 7 da Ovest in corso, e un sole splendente, hanno indotto il Comitato organizzatore ad esporre alle 9.15 un comunicato
che escludeva dalla partenza le imbarcazioni appartenenti alle categorie Diporto, Vele Bianche, Minialtura e Gran Crociera, e che di fatto restringeva la cerchia dei partecipanti alle sole imbarcazioni delle categorie Crociera-Regata e Crociera –Regata Senior, sicuramente più attrezzate ed allenate per regatare in condizioni di vento previsto sui 20 nodi, con raffiche fino a oltre i 30. Del resto anche tutte le altre regate di altura previste nella Sicilia Occidentale sono state annullate a causa delle condizioni meteo-marine. Il golfo di Palermo, costituendo un discreto ridosso dalle mareggiate in atto da Ovest, ha invece consentito al Comitato Organizzatore di far scendere a mare in condizioni di sicurezza le barche e gli equipaggi più allenati.
Con qualche malumore e qualche faccia poco convinta da parte dei velisti appartenenti alle Categorie prudenzialmente escluse dalla competizione (che però intorno alle 11,30 avranno sicuramente in cuor loro ringraziato per la decisione presa dal Comitato), si è scesi a mare, con la barca comitato seguita da una dozzina di imbarcazioni di partecipanti alla regata, e qualche irriducibile delle altre categorie, deciso a fare comunque due bordi e a testare le attrezzature.
Le condizioni meteo, che inizialmente sembravano più miti rispetto alle previsioni, si sono ben presto allineate con le previsioni stesse, e la partenza ha avuto inizio con un vento da Ovest intorno ai 17 nodi, con raffiche sui 20 nodi. Dopo il primo giro di boa, con la flotta ancora abbastanza compatta, e con tutti gli spinnaker a riva, si è avuto il primo assaggio di quello che la giornata preannunciava, e che il Comitato temeva potesse essere “troppo” per le imbarcazioni e gli equipaggi lasciati a terra. Le raffiche hanno cominciato a superare infatti i 28 nodi, con punte di 34, e qualche spi non ha retto. Si è vista qualche straorza, e qualche “numero” con gli equipaggi impegnati a recuperare situazioni precarie e vele impazzite, e non sono mancati i primi prudenziali ritiri, per avarie subite o tentativi di evitarle. Alla seconda boa di poppa, con un vento ormai stabilmente sui 25 nodi, anche le imbarcazioni di testa, più competitive, e con equipaggi ben allenati, hanno deciso di non rischiare le attrezzature e non si sono più visti spinnaker a riva. La competizione è stata comunque molto avvincente, e alla fine a spuntarla su tutti, in categoria Crociera Regata, è stato Joy, il J122 di Giuseppe Cascino (con alla tattica l’olimpionico Gabriele Bruni) davanti al Vsmara 41 QQ7 di Michele Zucchero. In classe Crociera Regata Senior si è piazzato primo Wireless, Comet 45 s di Federico Denaro, davanti a Joshua II di Salvatore Caradonna.


22/01/2018 19:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Duende (CNRT) vince la Coppa Italia, Tevere Remo la 1^ Coppa Italia per Club

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club - Trofeo Enway

Garda: al mondiale Yngling si parla solo olandese

Mondiali classe Yngling a Riva del Garda: tra i tre olandesi la spunta NED 255 con Moorman Kaj al timone

Coppa Italia: una sola prova e la vince Duende (CNRT)

Riva di Traiano. Coppa Italia - Trofeo Enway 2018 - Tanto l’entusiasmo … ma il vento tradisce la prima della Coppa

CNRT: soddisfatti per la Coppa Italia, ma è già tempo di Roma-Giraglia

Soddisfazione per la Coppa Italia a Duende ed applausi a Reale Circolo Canottieri Tevere Remo per la Coppa Italia Trofeo Enway per Club. Ora la pausa estiva e poi si ricomincia con la Roma Giraglia

Guardia Costiera: sequestrati 11.000 metri di reti illegali

Il sequestro operato da Nave Bruno Gregoretti (CP920) della Guardia Costiera

Parte domani a Domaso il Campionato Italiano H22

L’H22 One Design è un’imbarcazione monotipo di 22 piedi (6,70mt), disegnata dal progettista inglese di Coppa America Rob Humphreys, prodotta da H22 One Design s.r.l.

Cagliari: si è conclusa dopo tre giornate di regate la Coppa Italia della classe Techno 293

A premiare i vincitori delle varie categorie sono stati gli ex campioni mondiali Techno 293, Marta Maggetti, Carlo Ciabatti e Michele Cittadini

Windsurf, Cagliari: cala domani il sipario domani sulla Coppa Italia'

Domani, 15 luglio, ultimo atto della manifestazione, con in programma nel primissimo pomeriggio delle ultime tre prove della Coppa Italia, con partenza della prima prova alle 13.

Mondiali giovanili Laser 4.7: oro per Chiara Floriani e bronzo per Giorgia Cingolani

Chiara Benini Floriani (FV Riva) è Campionessa del Mondo 2018 per la classe Laser 4.7

Rolex TP52 World Championship: Azzurra seconda

Con un secondo e un settimo posto Azzurra nelle due regate odierne, Azzurra si posiziona seconda alle spalle Quantum nel Rolex TP52 World Championship in corso a Cascais, in Portogallo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci