lunedí, 25 marzo 2019

REGATE

100 Vele per Telethon

100 vele per telethon
redazione

Domenica 21 Gennaio si è disputata a Palermo la Regata “100 Vele per Telethon”, come ogni anno organizzata dal Centro Velico Siciliano, con la collaborazione dei Circoli Velici Riuniti. Anche quest’anno, grazie alla generosità degli armatori e degli equipaggi, oltre al consueto impegno del Circolo organizzatore, sono stati raccolti dei fondi, già donati alla Fondazione Telethon e alla Uildm. Se per la parte organizzativa e di raccolta fondi è andato, come sempre, tutto liscio, con ben 45 imbarcazioni iscritte, per quanto riguarda l’aspetto agonistico e sportivo, il comitato organizzatore ha avuto non pochi grattacapi. La data prevista per la regata era infatti il 17 Dicembre scorso, giornata in cui un avviso di condizioni meteo avverse diramato dalla Capitaneria di Porto, un avviso di burrasca forza 8 in corso, e una pioggia quasi incessante, hanno indotto il Comitato ad annullare la regata, e a posticiparla a data da destinarsi.
La data scelta è stata appunto quella di Domenica 21 Gennaio, giornata in cui, un avviso di condizioni meteo avverse diramato dalla Capitaneria di Porto, un avviso di burrasca forza 7 da Ovest in corso, e un sole splendente, hanno indotto il Comitato organizzatore ad esporre alle 9.15 un comunicato
che escludeva dalla partenza le imbarcazioni appartenenti alle categorie Diporto, Vele Bianche, Minialtura e Gran Crociera, e che di fatto restringeva la cerchia dei partecipanti alle sole imbarcazioni delle categorie Crociera-Regata e Crociera –Regata Senior, sicuramente più attrezzate ed allenate per regatare in condizioni di vento previsto sui 20 nodi, con raffiche fino a oltre i 30. Del resto anche tutte le altre regate di altura previste nella Sicilia Occidentale sono state annullate a causa delle condizioni meteo-marine. Il golfo di Palermo, costituendo un discreto ridosso dalle mareggiate in atto da Ovest, ha invece consentito al Comitato Organizzatore di far scendere a mare in condizioni di sicurezza le barche e gli equipaggi più allenati.
Con qualche malumore e qualche faccia poco convinta da parte dei velisti appartenenti alle Categorie prudenzialmente escluse dalla competizione (che però intorno alle 11,30 avranno sicuramente in cuor loro ringraziato per la decisione presa dal Comitato), si è scesi a mare, con la barca comitato seguita da una dozzina di imbarcazioni di partecipanti alla regata, e qualche irriducibile delle altre categorie, deciso a fare comunque due bordi e a testare le attrezzature.
Le condizioni meteo, che inizialmente sembravano più miti rispetto alle previsioni, si sono ben presto allineate con le previsioni stesse, e la partenza ha avuto inizio con un vento da Ovest intorno ai 17 nodi, con raffiche sui 20 nodi. Dopo il primo giro di boa, con la flotta ancora abbastanza compatta, e con tutti gli spinnaker a riva, si è avuto il primo assaggio di quello che la giornata preannunciava, e che il Comitato temeva potesse essere “troppo” per le imbarcazioni e gli equipaggi lasciati a terra. Le raffiche hanno cominciato a superare infatti i 28 nodi, con punte di 34, e qualche spi non ha retto. Si è vista qualche straorza, e qualche “numero” con gli equipaggi impegnati a recuperare situazioni precarie e vele impazzite, e non sono mancati i primi prudenziali ritiri, per avarie subite o tentativi di evitarle. Alla seconda boa di poppa, con un vento ormai stabilmente sui 25 nodi, anche le imbarcazioni di testa, più competitive, e con equipaggi ben allenati, hanno deciso di non rischiare le attrezzature e non si sono più visti spinnaker a riva. La competizione è stata comunque molto avvincente, e alla fine a spuntarla su tutti, in categoria Crociera Regata, è stato Joy, il J122 di Giuseppe Cascino (con alla tattica l’olimpionico Gabriele Bruni) davanti al Vsmara 41 QQ7 di Michele Zucchero. In classe Crociera Regata Senior si è piazzato primo Wireless, Comet 45 s di Federico Denaro, davanti a Joshua II di Salvatore Caradonna.


22/01/2018 19:55:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Ambrogio Beccaria al via della Defì Atlantique

Una nuova sfida per Ambrogio Beccaria che, a bordo di Eärendil, è sulla linea di partenza della “Défì Atlantique”, una transatlantica di soli Class 40, dalla Guadalupa a La Rochelle, in Francia

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

Roma per 1: il "veterano" Oscar Campagnola teme la bonaccia più del vento

Oscar Campagnola è alla sua quinta partecipazione in solitario. Sabato e domenica prossima i corsi di sopravvivenza ad Anzio. La Garmin premierà con apparati inReach i vincitori di tutte e cinque le regate

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

A La Maddalena il progetto di formazione marinaresca "L'Aula sul Mare"

Il progetto "L'Aula sul Mare" vede la partecipazione di molti giovani studenti provenienti da tutta Italia che vivranno per sei giorni a bordo di imbarcazioni a vela d’altura

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Sul Garda di Gargnano il 41° Trofeo Bianchi

Domenica il Circolo Vela Gargnano aprirà la sua stagione 2019 con il "41° Trofeo Roberto Bianchi" per le classi monotipo (Asso, Protagonist 7.5, Dolphin Mr) e stazza Orc (Offshore Vari)

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

Isola delle Femmine: il 19 marzo “Pane in Piazza”

Ci sarà anche la degustazione del tipico minestrone di San Giuseppe preparato dalle donne di Isola

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci